Derby dell'Appennino, al Franchi 13 successi rossoblù contro i 36 viola

Il Bologna non ha fame

Mirante 6,5 – Due interventi, su un tiro da fuori di Saponara e su una punizione di Borja Valero, evitano un risultato più truce. Solo un veniale errore su rinvio nel primo tempo.

Gastaldello 5,5 – Va in apnea sul tramontante, ma sempre agitato, Borja Valero.
Maietta 5 – Babacar nemmeno si solleva da terra per colpire di testa. Inoffensivo come la Flak tedesca nella primavera del ’45.
Torosidis 5,5 – Mah, cosa dire di un difensore quando il baricentro della sua squadra orbita costantemente davanti alla propria area?

Mbaye 6 – Bene nelle chiusure difensive, c’è ancora da migliorare in fase offensiva. Duttile, può giostrare sia come esterno che come centrale.
Donsah 5,5 – Se ancora non fosse chiaro, non è il classico giocatore che si può tenere in naftalina per settimane e rispolverare all’occorrenza: solo giocando e trovando continuità può ritornare decisivo.
Viviani 5,5 – L’immagine simbolo è nella veronica che concede a quell’esemplare di Iliciciosauro, che a dispetto di stazza e lentezza primordiali, elude la marcatura con la leggerezza di un Nureyev scaligero.
Taider 5 – Una buona palla filtrante in avvio poi è nebbia, fumo e ovviamente niente arrosto.
Krejci 5,5 – Al settantesimo sembra gia l’ultimo soldato spartano alle Termopili, o se preferite quel Dorando Pietri che però ai suoi bei dì aveva fatto 42 chilometri e giustamente un po’ aveva già dato.

Verdi 5,5 – Un po’ l’aria azzurra, purissima e cristallina, può nuocere. Specie se si trasforma in egoismo.
Destro 5 – Un recupero palla prodigioso ad inizio partita sembra preludere a una svolta. Tranquilli, rimanete dove siete.

Nagy (9′ st) 5,5 – Entra in una gara dall’inerzia già scritta.
Dzemaili (9′ st) 6 – L’unico in campo a imprimere un’orma, una traccia, un contributo personale. Il primo che se ne andrà,  giusto per ricordare il copione.
Di Francesco (32′ st) s.v. – Una presenza di dieci minuti e nulla più.

Donadoni 5 – E pensare che noi, ingenui cronisti già abituati al peggio, avevamo insufflato aria in questa partita per due settimane.

Arbitro Doveri e assistenti 6 – Nessun errore, match diretto con la giusta autorevolezza e attenzione.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it