Il pagellone 2018-2019 del Bologna: Orsolini e Pulgar al top, Mihajlovic ribalta tutto e fa emergere il reale valore della squadra

Tempo di Lettura: < 1 minuto

Sul finire del primo weekend senza campionato, chiuso una settimana fa dal Bologna al decimo posto con 44 punti (record dell’era Saputo dal ritorno in Serie A), ecco i miei voti per la stagione 2018-2019, corredati da una definizione flash che va a sintetizzare l’operato di ciascun protagonista rossoblù:

PORTIERI
Da Costa n.g. – COLLANTE
Pirana n.g. – BIMBO
Santurro n.g. – SPETTATORE
Skorupski 6 – RODAGGIO

DIFENSORI
Calabresi 6 – SOTTOVALUTATO
Corbo n.g. – STIMMATE
Danilo 7 – COMANDANTE
De Maio (ceduto a gennaio) 5 – FUORI POSTO
Dijks 7 – NEW HOLLAND
Gonzalez (ceduto ad aprile) 5,5 – SOLDATO
Helander 5,5 – CAPRO ESPIATORIO
Lyanco (acquistato a gennaio) 7 – SAMBA
Mattiello 5 – PROVVIDENZA
Mbaye 6,5 – CONTINUO
Paz n.g. – CASPER

CENTROCAMPISTI
Donsah n.g. – TENEREZZA
Dzemaili 6,5 – DIESEL
Krejci 6 – JOLLY
Nagy 5,5 – CERBIATTO
Poli 7 – HIGHLANDER
Pulgar 8 – ARMA LETALE
Soriano (acquistato a gennaio) 6,5 – AGO DELLA BILANCIA
Svanberg 6 – PROMESSA
Valencia n.g. – COMPARSA

ATTACCANTI
Destro 6,5 – GOL
Edera 6 – VIRGULTO
Falcinelli 5 – (I CAN’T GET NO) SATISFACTION
Okwonkwo (ceduto a febbraio) n.g. – FLIPPER
Orsolini 8 – GRIZZLY
Palacio 7,5 – «SEMBRAVA MARADONA»
Sansone (acquistato a gennaio) 6,5 – MINA VAGANTE
Santander 7 – LEONE

ALLENATORE
Inzaghi F. (esonerato a gennaio) 4 – NOVELLINO
Mihajlovic (assunto a gennaio) 10 – БОГ

SOCIETÀ
Bigon 6 – RISCATTO
Di Vaio 6 – BERSAGLIO
Fenucci 6 – SPALLE LARGHE
Saputo 6 – «MAI PIÙ»

© Riproduzione Riservata