Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Mancano cattiveria e idee, prova incolore dei rossoblù

Mancano cattiveria e idee, prova incolore dei rossoblù

Da Costa 6 – Ne salva tre-quattro, come suo solito. Che altro poteva?

Krafth 5 – S’imbarca né più né meno di altri. Gioca molto alto, e favorisce così le amnesie di Ferrari, che fa le sue veci in difesa. Perotti lo fa impazzire.
Ferrari 4,5 – Non ne azzecca una. Sul taglio di Salah, nel 2-0, lascia aperta la voragine. Era il suo debutto in campionato.
Helander 5 – Qualche chiusura, ma molte falle aperte. Appare lento e macchinoso.
Masina 5 – Un autogol evitabilissimo (Da Costa era in traiettoria per parare il tiro innocuo di Salah). E il resto della gara non migliora. Gli va bene quando Salah gli prende il tempo ma Giacomelli ferma tutto per un fallo inesistente.

Taider 5 – Buon ritmo, a sprazzi. Ma troppo poco contro un centrocampo sideralmente più fisico e forte di lui. In calo anche l’algerino.
Nagy 5,5 – Una partita delle sue: buoni passaggi, ma evanescente quando c’è da mettere il fisico.
Viviani 6 – La prima dal primo minuto, di fatto il debutto assoluto. Si salva almeno per questo e comunque prova a dettare i tempi.

Dzemaili 5,5 – L’ultimo ad arrendersi ma ci si aspetta molto di più dal centrocampista svizzero.
Krejci 5 – Si divora il gol in avvio. Poi, semplicemente, sparisce. In fase calante da ormai un mese.

Sadiq 6 – Ci mette anima e corpo, con sbandamenti comprensibili, dato che anche lui giocava titolare dal primo minuto per la prima volta. Abbandona il campo con una caviglia malconcia per una uscita kamikaze del portiere giallorosso.

Destro (dal 5′ st) s.v. – Dopo venti di giorni di assenza, invisibile.
Pulgar (dal 20’ st) s.v. – Entra a partita già compromessa.
Torosidis (dal 40’ st) s.v. – Solo la presenza.

Donadoni 5 – La vittoria manca da sette turni e inevitabilmente la classifica ne risente. Ora i rossoblù sono quintultimi.

Arbitro Giacomelli e assistenti 5,5 – Metro di giudizio omogeneo e gara saldamente nelle mani del direttore triestino, ma manca un rigore su Ferrari (spinta di Fazio) nel finale e molto probabilmente anche uno su Sadiq nel primo tempo (sgambetto di Szczesny). 

© Riproduzione Riservata

Foto: ansa.it