Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Articoli : 0
Totale Parziale : 0,00
Mostra Carrello Cassa

Mirante incolpevole, soltanto Poli onora la maglia

Mirante incolpevole, soltanto Poli onora la maglia

Mirante 6 – E che doveva fare, con questi difensori che gli ha messo davanti la società?

Torosidis 4 – Crisi greca nerissima. Lascia solo Gonzalez su Litteri nell’azione che porta al vantaggio del Cittadella. Ed è solo l’inizio.
De Maio 4 – Certo non è Maldini nell’estetica, ma nemmeno un Portanova nell’efficacia delle chiusure. E allora cos’è?
Gonzalez 4 – Bruciato dal carneade Kouame (chi era costui?), si dimostra insicuro anche in tanti altri frangenti.
Masina 4,5 – Che dire? Si fa ammonire quasi subito e viene condizionato per tutta la gara.

Pulgar 5,5 – Almeno il dinamismo c’è, non diciamo la qualità.
Nagy 4,5 – Ectoplasmatica figura che ogni tanto appare, e molto spesso scompare.

Verdi 4 – Gomito alto, forse. Ingenuità, sicuro. Professa la sua innocenza lamentando un dolore al braccio. Excusatio non petita…
Poli 6 – L’unico a dimostrare di tenere in qualche conto la maglia che si è ritrovato a vestire.
Di Francesco 5 – Molto fumo, l’arrosto non si vede mai.

Destro 4,5 – Assente dal gioco come nella più scontata delle partite dello scorso anno.

Petkovic (1′ st) 5 – Rileva Destro a giochi fatti dopo l’intervallo e non combina nulla.
Krejci (1′ st) 5 – Vedi pagella di Nagy.
Taider (31′ st) 5 – Se andrà in Inghilterra, ce ne faremo una ragione. Ma se fosse partito titolare qualcosa in più si sarebbe visto.

Donadoni 4 – Beh, insomma, come ouverture di stagione se ne sono viste di migliori. Di peggiori no.

Arbitro Abisso e assistenti 4 – Nomen omen di una serata di abissale incomprensione. Discutibile l’espulsione di Verdi dopo cinque minuti, che condiziona i nervi di una gara potenzialmente innocua, da rivedere il gol del 2-0 convalidato al Cittadella.