Nessuna insufficienza nel Bologna che vola a +11 dalla zona calda

Nessuna insufficienza nel Bologna che vola a +11 dalla zona calda

Mirante 6 – Solo per essere sceso in campo e aver evitato il gol della bandiera di Pettinari.

Torosidis 6 – Prima laterale destro, poi centrale dopo l’uscita di Maietta. Il suo compito non cambia: sfaccendato prima, sfaccendato dopo.
Maietta s.v. – Fuori causa alla mezz’ora per infortunio, fin lì ordinaria amministrazione.
Gastaldello 6 – Un presidio di prammatica, come un guardiano dietro al vetro.
Masina 7 – La numero 50 è la sua miglior partita in rossoblù. Certo, il Pescara è poca cosa, però l’incontro lo sblocca lui. E da lì è tutta discesa.

Nagy 6 – Sufficienza più opaca degli altri, meno presente nella manovra rispetto al solito.
Viviani 6,5 – Amministra con intelligenza un centrocampo mai in affanno. Tanti lanci precisi, l’assist per il gol di Masina e un paio di belle conclusioni dalla distanza.
Dzemaili 7 – Punto di riferimento imprescindibile e primo motore della squadra, la rete della sicurezza arriva da una sua intuizione.

Mounier 6 – Fa espellere Verre e ammonire Biraghi. Però quante imprecisioni.
Destro 6 – Molto lavoro per la squadra e un rigore guadagnato al prezzo di una brutta botta alla spalla.
Krejci 6,5 – Primo gol su rigore e parecchia corsa contro un avversario allo stremo.

Krafth (36′ st) 6 – Buone iniziative e buoni cross, il ragazzo è in forma.
Donsah (26′ st) s.v. – Bentornato.
Okwonwko (39′ st) s.v. – Palestra pomeridiana.

Donadoni 6,5 – Ripropone la stessa identica formazione che aveva stentato contro l’Empoli, stavolta però i suoi ragazzi rispondono in modo diverso. Quando si vince 3-0 in trasferta una partita che per nessun motivo al mondo doveva essere sbagliata bisogna riconoscere i meriti dell’allenatore, bravo a preparare la squadra sia sul piano tecnico che su quello mentale. Contro avversari migliori di questo piccolo Pescara, probabilmente, la prestazione di oggi non basterà, intanto però ce la teniamo stretta per trascorrere un Natale sereno.

Arbitro Rocchi e assistenti 6 – Partita nel complesso tranquilla e di facile gestione. Giusto il rosso diretto a Verre per tackle violento con piede a martello su Mounier, sacrosanto il rigore per fallo di Crescenzi su Destro.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it