Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Belotti anticipa di testa Oikonomou per il gol dell'1-0

Oikonomou e Pulgar peggiori in campo, solo Mirante si salva dalla vergogna

Mirante 6 – Il meno colpevole di tutti. Para tutto il possibile, incluso un rigore.

Krafth 4,5 – Inizia bene, favorito anche dalle non perfette condizioni di Ljajic, poi si fa mangiare in testa da Martinez.
Gastaldello 4,5 – Lento e impacciato come non lo si vedeva da tempo, serata da dimenticare per il capitano.
Oikonomou 4 – Ha sulla coscienza i primi due gol, soprattutto il secondo, e non si riprende più. Al suo cospetto Belotti sembra Van Basten, non può essere questo il vero Marios.
Masina 4,5 – Stesso discorso di Krafth, sulla sua corsia ne trae beneficio Iago Falque. In fase offensiva un bel cross per Destro e poco altro.

Taider 5,5 – L’unico a metterci un po’ di grinta, segna un bel gol ma nella ripresa scompare insieme al resto della squadra.
Pulgar 4 – Non è un regista, ormai è chiaro, ma da qui a sbagliare quasi tutti i passaggi e i lanci ce ne passa. Chiude in bellezza regalando il 4-1 al Torino e atterrando Belotti in area.
Dzemaili 4,5 – Non pervenuto, fatta eccezione per un passaggio sbagliato a Destro poco prima dell’intervallo che poteva valere il 2-2.

Verdi 4,5 – Tanto fumo e poco arrosto, sperando che quel poco non sia già bruciato.
Destro 4,5 – La condizione fisica è quella che è, non entra mai nel vivo del gioco e spreca una ghiotta occasione di testa al 21’ della ripresa.
Rizzo 4,5 – Un fantasma, come spesso gli accade quando parte titolare.

Krejci (dal 10’ st) 4,5 – Non tocca praticamente mai il pallone.
Nagy (dal 10’ st) 5 – Prova a metterci un po’ di verve e di personalità ma predica nel deserto.
Di Francesco (dal 31’ st) s.v. – Pochi minuti a partita già ampiamente compromessa.

Donadoni 4,5 – Bologna disattento in difesa, senza idee a centrocampo, inconcludente in attacco. Zero gioco e zero attributi, in campo ci vanno i giocatori ma le responsabilità sono anche e soprattutto sue.

Arbitro Rocchi e assistenti 6,5 – Gestione tutto sommato semplice, il direttore di gara lascia giocare molto ma non commette errori. Netto il rigore concesso al Torino per fallo di Pulgar su Belotti.

© Riproduzione Riservata

Foto: AGF