Palacio predica nel deserto, difesa meno brillante del solito

Palacio predica nel deserto, difesa meno brillante del solito

Mirante 5,5 – Qualche ingenuità coi piedi e, purtroppo, il gol di Cornelius sul primo palo. Poteva fare di più. Ma sarebbero stati i soliti miracoli.

Torosidis s.v. – Solo venticinque minuti prima di farsi male.
Gonzalez 5,5 – Si fa buggerare da Cornelius e poi lo atterra prendendosi il secondo giallo. Prima partita storta da molto tempo a questa parte.
Helander 5,5 – Freuler lo ipnotizza, mentre serve a Cornelius l’assist decisivo. Ma non è l’unico errore di una partita sotto media.
Masina 5,5 – Ammonito, collabora comunque meglio dei compagni di reparto. Nel secondo tempo cala vistosamente, diventando più falloso e nervoso. Buon primo tempo, ma non basta.

Poli 6 – Prestazione diligente e senza sbavature.
Pulgar 6 – Procura l’azione più bella della partita, quando al 45′ manda Verdi a servire Palacio. Ma è un’unica fiammata.
Donsah 6 – Cavalca la mediana in largo e soprattutto in lungo. È quello che assicura, per paradosso, più verticalità alle azioni del Bologna.

Verdi 5,5 – Egoista quando può servire Destro, e invece tenta il gran gol alla distanza. Anche se le sue giocate sono spesso illuminanti e quasi mai banali.
Palacio 6,5 – Brucia sullo scatto avversari giovani di dieci e più anni. Purtroppo arriva tardi agli unici due appuntamenti in cui una zampata più puntuale avrebbe dato almeno un gol.
Di Francesco 6 – Donadoni lo toglie sul più bello, forse perché a corto di energie. In ogni caso, la sua uscita (per un difensore) certifica la resa dei rossoblù.

Krafth (25’ pt) 6 – Un po’ in affanno appena entra a freddo, poi si assesta.
De Maio (14’ st) 5,5 – Nervoso, polemico e chiamato a difendere una partita che sullo 0-0 poteva ancora essere vinta.
Destro (27’ st) s.v. – In venti minuti, da gregario, non aggiunge nulla. Ma dovrà sfruttare anche questi venti minuti, visto il nuovo ruolo di riserva di Palacio, almeno ora che le gerarchie dicono questo.

Donadoni 5,5 – Toglie un attaccante in forma per un difensore. Pazienza. Quattro vittorie di fila, del resto, non accadevano da mezzo secolo.

Arbitro Maresca e assistenti 6 – Espulsione più che legittima quella comminata a Gonzalez. 

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it