Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Summit tra Mihajlovic e la dirigenza del Bologna, il mercato rossoblù entra ancor di più nel vivo

Sinisa ribalta il Bologna, ecco la svolta

Skorupski 7 – Interventi precisi, uscite senza affanno. Chiude bene la visuale a Icardi dopo l’errore di Poli. Grande risposta su Ranocchia a pochi secondi dal termine.

Mbaye 6 – Va spesso in ambasce, ma Mihajlovic lo teleguida a distanza (anche con gesti poco oxfordiani). Alla fine ottiene ampiamente la sufficienza.
Danilo 7 – Imperiale negli stacchi di testa, guida la difesa a quattro con autorevolezza e concede pochissime e per fortuna non letali libertà agli interisti.
Lyanco 6,5 – Ottimo impatto sul campionato. Subito promosso da Sinisa, non fa rimpiangere e anzi ingigantisce gli errori di Helander. Purtroppo esce per un fastidio muscolare.
Dijks 6,5 – Sulla sua fascia non sfonda nessuno, ma resta sempre un po’ timido in fase propositiva.

Poli 6 – Il retropassaggio al primo minuto è da interdizione perpetua. Poi si riscatta, con una partita di nervi e di quantità.
Pulgar 6 – Un errore marchiano in disimpegno rischia di innescare Icardi, ma in fin dei conti mette la palla del calcio d’angolo e procura due o tre occasioni interessanti.
Soriano 7 – Collante silenzioso tra i reparti, in una posizione di finto trequartista, spesso più mezzala aggiunta.

Palacio 6,5 – Applaudito da San Siro, spende tutta l’energia – e la qualità – dei suoi ormai trentasette anni (li compirà tra due giorni). Campione vero.
Santander 7 – Titolare senza dubbi, nonostante l’endorsement di Sinisa per Destro, risponde con un gol no-look che molto dovrebbe insegnare a chi lo considerava un ripiego del mercato. Essenziale per questa squadra.
Orsolini 6 – Mihajlovic lo preferisce al nuovo acquisto Edera, ma la concorrenza sembra giovargli. Buona prestazione, tatticamente intelligente.

Mihajlovic 9 – Pragmatico, realista, cinico, veggente e dieci anni dopo pure simpatico. Dispiace vederlo all’opera solo alla ventiduesima giornata, in una situazione che, nonostante una vittoria insperata, resta ancora complicatissima.

Gonzalez (4′ st) 6,5 – Redivivo, porta un mattone pesante per costruire tre puntoni pesantissimi.
Krejci (28′ st) 6 – Entra e difende con determinazione la fascia mancina.
Destro (42′ st) s.v. – Un paio di stop eleganti, troppo poco per esprimere una valutazione.

Arbitro Pasqua e assistenti 6,5 – Direzione impeccabile di un match corretto.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it