Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Mihajlovic fa il miracolo, dalla lotta salvezza al decimo posto: Bologna-Napoli 3-2

Tutti positivi nel Bologna che coglie la settima vittoria di fila al Dall’Ara

Skorupski 6 – Non effettua interventi decisivi ma si fa trovare sempre pronto, subendo due gol da distanza ravvicinata. In occasione della rete di Ghoulam farebbe forse meglio ad uscire con maggiore convinzione, ma l’errore principale è della difesa.

Mbaye 6 – Nel complesso una buona gara, come molto spesso gli è capitato sotto la gestione Mihajlovic, ma si fa sorprendere sul gol del 2-2.
Danilo 6,5 – Un’altra partita di grande affidabilità. Chiude in crescendo un campionato cominciato con alcune incertezze. Con Lyanco ha trovato un’intesa perfetta, che ha fatto guadagnare equilibrio a tutto il reparto (22 gol subiti in 17 partite).
Lyanco 7 – Roccioso e impagabile presidio che ha fatto svoltare la stagione del Bologna. Il cambio di passo è partito dalla difesa, e cioè da lui. Senza Helander, col massimo rispetto, tutta un’altra storia.
Dijks 7 Corsa, abnegazione, forza fisica e visione di gioco: un terzino super.

Pulgar 7 – Chiude ogni varco possibile, accelera le ripartenze della squadra e valorizza ogni pallone, in una partita in cui il possesso, com’era prevedibile, è stato per due terzi nei piedi avversari.
Dzemaili 7 – Non segnava dal 21 gennaio 2018 contro il Benevento (il VAR gli aveva annullato una rete spettacolare contro l’Empoli). Il suo ritorno al gol è il coronamento di una carriera ritrovata, che forse ha ancora molto da dire dopo lunghi mesi in ombra.

Orsolini 6,5 – Non segna, ma va vicinissimo al gol con un colpo di testa a incrociare che sfiora il palo. Una stagione memorabile, da degno erede di Verdi, seppur con caratteristiche diverse.
Soriano 6,5 – Accresce la qualità delle giocate, perdendosi un po’ quando si ritrova a dover gestire il pallone in fase avanzata.
Palacio 7,5 – Non sarà la sua ultima stagione, a giudicare dall’energia che ha profuso, dall’inizio alla fine, senza trovare la gioia di un gol al Dall’Ara. Ma ci proverà ancora, c’è da starne certi. Pregevole l’assist per l’1-0 di Santander.

Santander 8 – Doppietta che vale il record di punti nella gestione Saputo. In una stagione travagliata, cominciata con i postumi di un’operazione e viziata da qualche infortunio, 8 gol sono un bottino di tutto rispetto.

Destro (38′ st) 6 – Solo pochi minuti, ma quando entra crea scompiglio in area e il Bologna trova il gol del 3-2.
Svanberg (38′ st) 6 – Dal suo tiro-cross nasce il gol del 3-2 di Santander.
Krejci (41′ st) 6 – Un giro d’onore per consentire la strameritata ovazione a Palacio.

Mihajlovic 10 – Trenta punti in 17 partite, con 7 vittorie di fila al Dall’Ara e una media da qualificazione diretta in Champions League. Gli si era chiesto un miracolo, ha fatto la storia.

Arbitro Di Paolo e assistenti 5,5 – Manca come minimo un cartellino giallo a Verdi per una bruttissima entrata su Dijks al 24′ (al VAR dormivano?), e il tocco di Albiol su Palacio al 60′ sembra da rigore.

© Riproduzione Riservata