Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Donadoni:

È un Bologna che preoccupa, ora è quintultimo posto

Mirante 6,5 – Salva finché può un pareggio che sarebbe stato ampiamente immeritato per quanto visto in campo.

Torosidis 5 – Troppi buchi lasciati aperti alle folate di Thereau e Zapata. Senza ombra di dubbio la peggior prestazione con la maglia del Bologna.
Oikonomou 5 – Completamente in balia degli eventi. Non conosciamo le cause di questo momento complicatissimo ma questa sera buca più volte e si lascia sovrastare facilmente.
Maietta 6 – Se la difesa regge fino all’overtime è merito suo. Non era facile fare reparto da solo.
Masina 5 – Finestre aperte e pericoli costanti mai evitati. Vale lo stesso discorso fatto per Oikonomou, ha perso la giusta via.

Dzemaili 6 – Un muro, non di Berlino, ma abbastanza alto per reggere l’urto di Halfrefdsson e Fofana. Gara fisica anche se spesso impreciso.
Pulgar 4,5 – Preferito in un colpo solo a Nagy e Viviani. E non si capisce il motivo. Si rende responsabile dell’espulsione che al 67′ costringe il Bologna in dieci. E quindi alla resa.
Taider 5 – Poco utile alla causa ma molto lento. Dinamismo questo sconosciuto.

Mounier 5 – Non sono due gol in Coppa a  poter far cambiare giudizio su di lui. Confusionario e poco inserito nel gioco. (Mbaye sv entra in una squadra senza capo né coda)
Destro 5 –  Non pervenuto. Presente solo nelle distinte di gioco. Al quinto minito l’unico guizzo, alto sulla traversa da buona posizione.
Krejci 5 – Un gran cross per Destro in avvio, poi il buio.

Di Francesco (11′ st) s.v. – Solo qualche folata, ma almeno crea un pò di scompiglio.
Mbaye (33′ st) s.v. – Entra in una squadra senza capo né coda. Svirgola una ghiotta occasione nel finale.
Floccari (40′ st) s.v. – Che poteva fare là davanti solo soletto?

Donadoni 4 – La sconfitta di Udine è (quasi) tutta sua. Il tecnico bergamasco è in evidente difficoltà. Scelte tecniche discutibili, errori in fase di valutazione e non si rende conto di quanto Pulgar fosse nervoso. Il suo Bologna ora è quintultimo in un campionato piatto, piattissimo. La squadra è debole, sicuramente peggiorata rispetto lo scorso anno ma lui ci mette del suo.

Arbitro Pasqua e assistenti 6 – Nulla da segnalare, direzione di gara senza particolari errori. Giusti i due cartellini gialli a Pulgar.

© Riproduzione Riservata