Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Verdi illude un Bologna dignitoso, Milik giganteggia

Verdi illude un Bologna dignitoso, Milik giganteggia

Da Costa 5 – In controtempo sul colpo di testa di Callejon, in ritardo sull’uscita nel primo gol di Milik, incerto sulla rete del 3-1.

Krafth 5,5 – La macchia sul cross di Insigne, da cui parte il traversone del vantaggio partenopeo. Poi il fallo da rosso su Milik, che chiude il sipario sulla partita. Sua e del Bologna.
Gastaldello 5,5 – Qualche buona chiusura. Se Gabbiadini non vede palla per un’ora è merito suo. Poi però si lascia sorprendere, lui e tutti i compagni di reparto, sul taglio di Milik che costa il 2-1.
Oikonomou 6 – Presidio sufficiente fino all’entrata in scena di Milik, uno tsunami dalla portata irresistibile.
Torosidis 5,5 – La sua presenza non giustifica la panchina di Masina, che entra dal 38′ del secondo tempo a giochi fatti. Colpevolmente in ritardo sul colpo di testa a schiacciare di Callejon.

Dzemaili 6 – Un buon tiro in area del Napoli nell’unica incursione del Bologna del primo tempo, poi tanto movimento, spesso a vuoto, spesso a buon fine.
Nagy 6 – Angelo custode su Jorginho. La sua manovra, in posizione di trequartista, è più votata all’asfissia altrui che alla costruzione. Alla fine, sfiatato egli stesso, esce di scena prima del tracollo.
Taider 6 – Subito ammonito, la sua partita comincia in salita. Poi ci mette il solito agonismo, almeno quello.

Verdi 6,5 – Un gol da trenta metri nato da una lucida follia: provarci e sperare nell’errore di Reina. Con quel coraggio lì, esteso a tutti, forse si parlerebbe di un risultato diverso.
Di Francesco 5,5 – Lontano gemello di quello che entrava al Dall’Ara segnando subito. Una sola sgroppata sulla fascia nel primo tempo, quasi mai in area avversaria. Ma a differenza dei compagni aiuta poco indietro.
Krejci 6 – Fa anche il terzino, all’occorrenza. Generoso, applicato. Da applaudire anche quando non è decisivo.

Donsah (dal 16′ st) s.v. – Entra sull’1-1 e poi vede rovinarsi tutto, ma non per colpa sua.
Rizzo (dal 29′ st) s.v. – Un’incursione in area, ma solo parapiglia fine a se stesso.
Masina (dal 38’ st) s.v. – Troppo poco per poter esprimere una valutazione.

Donadoni 6 – Bologna dai due volti. Nei primi 45’ simile a Torino, senza la giusta grinta e piuttosto impalpabile. Nella ripresa, invece, la squadra cambia piglio e mette in difficoltà i padroni di casa. Milik però fa la differenza e affossa i rossoblù.

Arbitro Doveri e assistenti 6 – Gara corretta e tutto sommato di facile gestione. Tutte azzeccate le chiamate sugli offside, severo ma giusto a termini di regolamento il rosso a Krafth con Zielinski lanciato a rete.

© Riproduzione Riservata

Foto: ansa.it