Verdi trascinatore, Crisetig e Poli a testa alta, due gol su tre sono regali

Verdi trascinatore, Crisetig e Poli a testa alta, due gol su tre sono regali

Mirante 5,5 – Voto che soffre della maldestra uscita con cui spalanca la porta a Khedira. Prima, però, aveva parato tutto.

Krafth 6 – Sfiora il 2-1 con una progressione offensiva che lo porta davanti a Buffon, bravo a respingere sul palo il suo tentativo. Esce per Torosidis, e tutto il reparto ne risente.
Romagnoli 5,5 – Un assist per Dybala che s’invola a rete ringraziando del regalo, senza poi sfruttarlo a dovere.
De Maio 4 – Forse la sconfitta sarebbe arrivata ugualmente. Ma intanto quel parastinchi era lì, a ricordarci che il copione era già scritto. Da noi stessi, per giunta.
Mbaye 6 – Nel primo tempo non soffre più di tanto le incursioni bianconere, nel doppio ruolo di esterno e difensore. Poi Douglas Costa sovverte i ritmi di tutta la gara.

Nagy 6 – Bravo come quasi tutti a far vivere l’utopia una cinquantina di minuti.
Crisetig 6,5 – Si guadagna il rigore delle illusioni, combatte con tenacia. Dimostra che il posto sarebbe suo, per merito, non fosse stato il turno di Diawara prima e di Pulgar poi.
Poli 6,5 – Gladiatorio, come sempre.
Keita 6 – Si trova a debuttare in una partita già virtualmente scritta, e lui non s’adegua, cercando di reggere il sogno come può. Khedira lo spinge visibilmente sul gol del vantaggio juventino.

Verdi 7 – Prestazione di spessore in faccia alla capolista. Freddezza e faccia tosta, nel mirare al centro, di piattone, lasciando Buffon in ginocchio.
Avenatti 5 – Non si capisce perché.

Torosidis (15′ st) 5,5 – Il tramonto di Krafth e il suo ingresso in campo coincidono con la certificazione della sconfitta.
Palacio (21′ st) 6 – Entra in corso d’opera, quando ormai però l’inerzia è tutta ribaltata.
Destro (27′ st) 6 – Un bel tiro e un po’ di vivacità.

Donadoni 6 – Cambia volto ad un Bologna in emergenza (non c’erano sei titolari). Almeno rende meno scontato l’epilogo.

Arbitro Irrati e assistenti 5 – Rigore solare confermato dopo un’ora di chiacchiere col VAR, ma il cartellino per Rugani doveva essere rosso. Secondo gol bianconero da annullare per un’evidente spinta di Khedira su Keita.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it