Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Bologna-Lazio, Mihajlovic a sorpresa potrebbe essere in panchina

Bologna-Spal 1-0: il Tosco l’ha vista così…

Sono sempre più affascinato da questo progetto tecnico-tattico. Sinisa e il suo staff propongono ogni volta qualcosa di nuovo e interessante, così da non essere scontati e facilmente leggibili dagli avversari e nel contempo sfruttare le caratteristiche del materiale a disposizione.

Nelle amichevoli estive la squadra sembrava aver intrapreso linee di gioco che si avvicinavano ad un 3-4-3 in fase di possesso, con un esterno bloccato (Mbaye o Tomiyasu) e l’opposto (Dijks) allineato alla linea mediana. Poi, in fase di evoluzione e scoperta dei nuovi calciatori in organico, ecco comparire ancora un’idea di 3-4-3 ma stavolta con il mediano (Medel) che si abbassa in mezzo ai centrali, liberando di fatto da compiti difensivi sia Tomiyasu che Dijks, così da formare lo stesso schema ma con linee diverse: più ampiezza su entrambi i fronti, rimorchi su centrocampisti e riempimento dell’area.

Dicevo che questo progetto tecnico mi piace, è interessante, moderno e innovativo, e lasciano il tempo che trovano anche i risultati parziali. Ieri abbiamo non vinto ma stravinto a livello tecnico, tattico, fisico, mentale, e fosse arrivato anche solo il pareggio avrei comunque scritto le stesse cose: mi piace questo modo di fare calcio, e il risultato non condiziona il mio parere.

Ultima annotazione, la più curiosa, riguarda l’inserimento di Palacio per Medel: un azzardo, una ‘follia’ che si poteva pagare a caro prezzo, perché per alcuni minuti abbiamo perso completamente il centrocampo: troppo isolato Dzemaili, così solo davanti alla difesa, e troppo in preda alla disperazione Soriano (a causa dei vari errori da sottomisura) per riuscire a ragionare da mediano.

Il numero 21 era in evidente stato confusionale, volendo andare a tutti i costi a fare gol per riprendersi dalle tante occasioni fallite, ma nello stesso tempo Mihajlovic gli aveva chiesto di aiutare in mezzo Dzemaili.

Palacio, messo a giocare di punta di fianco a Santander, ha di fatto liberato almeno di un raddoppio di marcatura Orsolini. Infatti… Cross in solitudine del 7 rossoblù e colpo di testa vincente di Soriano, che in piena trance agonistica si è andato a riprendere tutto con gli interessi.

Io quel cambio non lo avrei fatto, avrei avuto paura di perdere una gara stregata, ma Sinisa lo disse nella conferenza stampa di presentazione ormai sette mesi fa: «Perderemo qualche partita ma ne vinceremo molte di più!». Così è stato.

Non a caso io sono uno speaker radiofonico e lui, fortunatamente per noi, allena la nostra squadra…

Tosco – Radio1909

© Riproduzione Riservata