Sedicenni per sempre

Sedicenni per sempre

Non ne ho più l’età, né conosco ragazzi così giovani da potermi tuffare nell’indagine. Ma spesso mi chiedo cosa pensi oggi un diciottenne della propria squadra di calcio, soprattutto in quell’età che simbolicamente separa le cose vissute per passione da quelle vissute con raziocinio. Temo che per seguire il Bologna bisognerebbe essere sempre incalliti sedicenni.

© Riproduzione Riservata