Un finale di stagione fuori da ogni schema, la corsa salvezza ha ritmi elevatissimi

Un finale di stagione fuori da ogni schema, la corsa salvezza ha ritmi elevatissimi

Chi ha letto i miei articoli precedenti e soprattutto chi mi conosce, sa quanto io creda in Sinisa Mihajlovic. Allenatore vincente, dal grande carisma e perfetto per una piazza come Bologna, che negli ultimi anni si era troppo assuefatta alla sconfitta. Era necessario un ‘manico’ di carattere per dare una scossa, quella che prontamente si è verificata. Quattro successi in otto partite da quando il serbo siede sulla panchina rossoblù, tre di fila contro Cagliari, Torino e Sassuolo… Eppure, incredibile ma vero, non basta, perché i felsinei sono sempre terzultimi. Sta accadendo di tutto in questa pazza Serie A. L’Empoli che ottiene ben 10 punti su 12 nelle ultime quattro gare al Castellani, la Spal che come il Bologna ne vince tre consecutive contro Roma, Frosinone e Lazio, e non ultima l’Udinese, che batte il Genoa quindi strappa un pareggio pesantissimo in casa del Milan, rischiando addirittura a più riprese di vincere (e i friulani hanno pure un match da recuperare, il 17 aprile contro la Lazio).
Ora, fare tabelle guardando le prossime otto giornate (nove per Dzemaili e compagni, che stasera saranno di scena sul campo dell’Atalanta) non ha più senso, perché quasi nessuno si sarebbe immaginato una tale girandola di emozioni nella bassa classifica. E cosa vuoi dire ai ragazzi di Mihajlovic? Nulla, stanno facendo il loro dovere, giocando un calcio propositivo e coraggioso, ma di riffa o di raffa la graduatoria dice sempre che il Bologna sarebbe in B. Il gol di Destro al Sassuolo aveva consentito il sorpasso nei confronti dell’Empoli, ma la vittoria dei toscani sul Napoli ha lasciato tutti esterrefatti, come fosse un’annata maledetta. Correre, vincere e rendersi conto che non è sufficiente, potrebbe alla lunga diventare un fardello pesantissimo a livello mentale. Eppure, non resta altro che stringere i denti e provare a vincere anche a Bergamo. Non fare bottino pieno significherebbe perdere momentaneamente dal mirino la Spal e rimanere aggrappati solo a Udinese ed Empoli. Con Sinisa ci ho sempre creduto, ma è davvero un finale di stagione fuori da ogni schema.

© Riproduzione Riservata

Foto: empolifc.com