Dov'è finito Stulac?

Dov’è finito Stulac?

Ricordate Stulac, giocatore del Venezia accostato al Bologna per la sua esperienza con Inzaghi in laguna, approdato poi al Parma e panchinato da D’Aversa per Scozzarella?

Bene, ieri pare aver trovato un accordo con l’Empoli in Serie B, quella che sembrerebbe essere la sua categoria.

Qualche buontempone l’anno scorso criticò la società per non aver messo a disposizione di Pippo questo centrocampista, che nell’immaginario onirico di tanti opinionisti e tifosi bolognesi doveva sostituire l’improponibile – per loro – Pulgar.

Nemmeno il sottoscritto, che ha sostenuto Inzaghi ad oltranza, lo ha usato come alibi, perché c’è un limite a tutto. Oggi, però, non sento nessuno di quei buontemponi lamentarsi del fatto che Stulac stia approdando nientepopodimeno che all’Empoli, quando potrebbe venire da noi per sostituire, nel caso partisse, il cileno (a proposito del quale avevo intuito che con la conferma di Mihajlovic sarebbe rimasto di sicuro, ma essendo particolarmente sbadato avrò capito male).

Perché l’anno scorso sì e quest’anno no?

La storia ha fatto il suo corso: Pulgar si è dimostrato un buon calciatore, Stulac per ora un calciatore modesto, la società brava a non cascare nel trappolone di chi comprerebbe il primo che fa due partite decenti, e intanto i buontemponi ne stanno sparando altre, come sempre.

Di Stulac al Bologna non si ricorda più nessuno: conviene così, l’estate scorsa conveniva altro.

Tosco – Radio 1909

© Riproduzione Riservata