Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

La vendetta del diesel: indecisi a tutto

La vendetta del diesel: indecisi a tutto

Non per insistere sul tema, ma insisto lo stesso vista l’attualità. Nella rubrica di una settimana fa, facendo ironia sulla jungla dei provvedimenti relativi al traffico, i fatti hanno confermato che non mi stessi sbagliando di molto e il sarcasmo sull’imprevedibilità e incoerenza degli amministratori non era gratuito.
Nell’arco di una settimana è infatti accaduto che, nell’ordine, prima si è dovuto fare chiarezza sulle auto che effettivamente potevano circolare oppure no (anche qui sopra c’è stata discussione e confusione) scoprendo che, a differenza di tutto il resto del Nord Italia, nella nostra regione la circolazione era inibita – nei giorni feriali – anche alle Euro 4 diesel (più realisti del re); poi alcuni comuni dell’hinterland bolognese si sono ribellati, liberando le Euro 4 diesel, ultimo San Lazzaro; ieri la Regione, incontrando trenta comuni, ha fatto retromarcia e ha ridato l’ok alle Euro 4 diesel (stavolta hanno mugugnato invece i comuni favorevoli: si ribelleranno anche loro?).
Tutto ok? Macché. Nell’applicare quest’ultima direttiva, il Comune di Bologna ha aggiunto, di suo, che le ‘domeniche super ecologiche’ (quelle nelle quali i provvedimenti saranno molto più restrittivi rispetto alle restrizioni dei giorni feriali) sono sospese. La prima doveva essere il 28 ottobre, ora chissà.
E poi: non erano sacrifici tanto urgenti, contro l’inquinamento, se poi li si procrastina a data da destinarsi?
Ma soprattutto rimane, confermato e anzi rafforzato, il punto intorno al quale girava il mio precedente articolo sul tema: la smettono di fare casino? La smettono una buona volta su ‘sto traffico di rimbambire il cittadino e procedere alla cieca per tentativi? Perché non si chiariscono le idee tutti per bene e poi escono da una stanza solo quando possono dirci «si fa così e basta»? Non potevano confrontarsi prima a livello regionale, cioè in quei due anni precedenti durante i quali si sapeva già che si sarebbe dovuto varare questo provvedimento in linea con i dettami europei? Senza tanti ripensamenti, modifiche, dibattiti, eccezioni. Qui pare che hanno dato il telecomando a un neonato.
Il vero problema è che anche all’interno della Giunta di Bologna hanno idee diverse in merito e difettano di comunicazione interna. Merola è uscito dal gruppo WhatsApp? Strano il destino degli assessori al traffico: di solito sono kamikaze di indole che, il giorno dopo la nomina, tutti all’interno della Giunta stessa fanno finta di non conoscere e non aver mai visto prima. Colombo chi? Priolo quale?
Per applicare una legge o una norma bisogna che sia prima di tutto chiara nella testa di chi la deve applicare, sennò è un delirio. E il delirio sta infatti continuando.
L’unica linea logica che intravedo in questa sarabanda di provvedimenti da decenni a questa parte è una: prenderci per sfinimento. Stordirci di divieti, multe, annunci, smentite eccetera finché uno, per stanchezza, porta l’auto dal rottamatore e li manda tutti a…

© Riproduzione Riservata