Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Rassegna stampa 04/10/2018

Rassegna stampa 04/10/2018

REPUBBLICA

ANDERSSON: «SANTANDER ATTACCANTE MODERNO»

Intervista all’ex centravanti del Bologna: «Non l’ho visto giocare ma mi sono informato e so che sta facendo bene. Ma per ambientarsi davvero in Italia serve tempo, abbiate pazienza se sbaglierà qualche partita. Inzaghi anche in campo aveva una mentalità che faceva la differenza, deve sempre partire da quella grinta. Svanberg lo conoscevo ma non mi piaceva, non poteva piacermi: io sono del Göteborg e lui era al Malmö, sarebbe come parlare di uno juventino ad un bolognese. Scherzi a parte, ha le potenzialità per diventare un grande giocatore».

CORRIERE DELLO SPORT – STADIO

«LO SO, INZAGHI È GRANDE»

Skuhravy: «Quando i giocatori parlano bene dell’allenatore vuol dire che il tecnico è bravo. Bologna ha scelto bene, per uno come lui darei l’anima. Santander è cattivo proprio come me».

CORRIERE DI BOLOGNA

È PRONTA LA SFIDA DEI GOL PESANTI. CAGLIARI-BOLOGNA, CHI SEGNA VINCE

Poche reti ma decisive, finora solo la Spal ha collezionato più punti dalle marcature.

RESTO DEL CARLINO

LA DEMOCRAZIA DI INZAGHI

Pippo si era presentato affermando che con lui tutti sarebbero partiti da zero e avrebbero avuto una chance. Così è stato: la squadra ha cambiato spesso undici iniziale, tanti giocatori hanno avuto una chance per mettersi in mostra. Calabresi, Nagy, Svanberg: la meritocrazia sta funzionando.