Rassegna stampa 06/02/2018

Rassegna stampa 06/02/2018

CORRIERE DI BOLOGNA

A GIUGNO VIA UNO TRA DONADONI E DESTRO

Il tecnico ha tenuto in campo per tutta la partita l’attaccante solo in 8 occasioni su 23. Impiegarlo in questo modo serve a poco, anche perché Mattia rimane l’attaccante che ha più il gol addosso. Il rapporto tra i due non decolla: a giugno via uno dei due o anche entrambi, se le cose continueranno così.

CROLLO DIFENSIVO: SOLO 6 SQUADRE HANNO FATTO PEGGIO

Nelle ultime 9 partite i felsinei contano 18 gol al passivo, con una media di 2 a partita. Un’inversione di tendenza notevole rispetto ai 12 subiti nelle prime 11 partite di campionato. Solo 6 squadre, al momento, hanno fatto peggio delle 35 reti incassate dalla compagine di Donadoni.

REPUBBLICA

VILLA: «BOLOGNA, POCO GIOCO E POCA GRINTA. E MAIETTA ANDAVA TENUTO»

Parla il Mitico: «Donadoni è stato un grandissimo in campo, ma mai uno che dava la carica. Il Bologna fa fatica a sviluppare gioco, si è visto benissimo con la Fiorentina ma anche col Benevento. Classifica? In estate parlavo di 14° posto, poi è arrivato Palacio e adesso Dzemaili, ma all’incirca il piazzamento sarà quello. L’addio di Maietta? Lo avrei trattenuto o rimpiazzato con un giocatore di provata affidabilità, Romagnoli faceva la riserva in B».

CORRIERE DELLO SPORT – STADIO

ADESSO DONADONI DEVE LAVORARE SULL’AUTOSTIMA

A San Siro contro l’Inter servirà un cambio di mentalità: il tecnico e il suo staff dovranno lavorare intensamente sull’aspetto emotivo e sull’autostima della squadra. La rosa è uscita rinforzata dal mercato di gennaio, ora tocca all’allenatore far compiere il definitivo salto di qualità ai propri giocatori.

L’ETÀ NON È PIÙ UNA SCUSA

L’anno scorso Donadoni poteva godere dell’attenuante della giovane età della squadra, oggi le cose sono decisamente cambiate: i vari Palacio, Dzemaili, Gonzalez, De Maio e Poli avrebbero dovuto dare maggior solidità, soprattutto a livello mentale. La panchina del tecnico non è a rischio, ma da qui a giugno si dovrà dare un senso alla stagione.

RESTO DEL CARLINO

BOLOGNA E INTER A BRACCETTO NELLE ULTIME 8

Sfida tra squadre in difficoltà, per non dire in crisi. Inter-Bologna può certificare la rinascita di una e l’entrata nel tunnel dell’altra. Nelle ultime 8 partite rossoblù e nerazzurri hanno portato a casa solo 6 punti, e sono penultime in questa speciale classifica insieme al Benevento, davanti al solo Chievo fermo a quota 2. I punti complessivi, 27, sono esattamente gli stessi dello scorso anno.