Rassegna stampa 08/05/2018

Rassegna stampa 08/05/2018

CORRIERE DI BOLOGNA

SIMONE, L’ULTIMO DEI ROMANTICI SACRIFICATO SULL’ALTARE DEL BILANCIO

Verdi ancora a Bologna sarebbe un’idea meravigliosa, che farebbe felici sia il talentino che il popolo rossoblù. Ma la società intende fare cassa e finanziare il mercato tramite le cessioni: oltre al fantasista anche Destro, Donsah e Masina. Ci sarà poi da valutare quanto Saputo vorrà poi investire negli acquisti. Per fare un campionato diverso serve maggior qualità, e la qualità costa. Le colpe non possono essere solo di Donadoni: se non si aumenta il tasso tecnico della squadra, puntando solo sulle infrastrutture, i risultati tardano ad arrivare e la piazza perde entusiasmo.

MOROZZI: «HA DATO UN SENSO A QUESTA STAGIONE E NON È FUGGITO COME DIAMANTI»

Lo scrittore: «Adesso costruitegli attorno una bella squadra».

POLENTA: «A TUTTI I CLUB SERVONO PLUSVALENZE, MA L’ULTIMA PAROLA È DEL CALCIATORE»

L’ex talent scout rossoblù, oggi d.s. del Trapani: «In caso di addio andrà trovato un sostituto all’altezza».

RESTO DEL CARLINO

RIVINCITA BOLOGNA, STAVOLTA È IL CHIEVO CHE HA BISOGNO

Per anni è stata la sfida decisiva per il futuro rossoblù. Dal 2001 ad oggi i clivensi sono quasi sempre stati davanti. Solo Pioli con 51 punti fece il sorpasso. Entrambe le squadre accomunate dal brutto girone di ritorno: 15 punti Verdi & Co., 13 i veronesi.

RINNOVO FINO AL 2022: PULGAR CI PENSA

Il cileno ragiona sulla proposta del club. Mbaye vicino al sì, Masina si allontana.

CORRIERE DELLO SPORT – STADIO

IL PIANO DONADONI

Slitta a fine stagione l’incontro con Saputo. Secondo il tecnico il Bologna dovrà avere un difensore esperto, un bomber da 15 gol e un paio di mediani in più.

ORA IL BOLOGNA È ARBITRO DELLA SALVEZZA

Chievo e Udinese decidono il loro futuro attraverso l’incontro coi rossoblù. Corsa a migliorare i 41 punti dell’anno passato e i 42 dell’anno precedente. Helander e Dzemaili migliorano. A Montreal la squadra di Saputo scivola negli ultimi posti: per gli Impact 3 vittorie e 6 sconfitte.

REPUBBLICA

DONADONI STUDIA IL FUTURO. MA ALMENO ADESSO IL CHIEVO LO DEVE BATTERE

Bologna salvo grazie alla sconfitta del Cagliari. Ma bisogna congedarsi bene dal pubblico, nell’ultima partita casalinga della stagione. La famosa crescita graduale compromessa quest’anno da una serie impressionante di sconfitte. Donadoni sa di avere un solo risultato per quietare l’ambiente.