Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Oltre a Sansone anche Soriano resta rossoblù. Incontro con la Juve per Orsolini, il Bologna pronto a riscattare il giocatore

Rassegna stampa 09/04/2019

CORRIERE DELLO SPORT – STADIO

TUTTI A FIRENZE

Bologna, vittoria salvezza firmata da Pulgar. Battuto il Chievo 3-0 con due rigori del cileno e una prodezza di Dijks: diventa decisiva la sfida del Franchi. Anche Saputo festeggia in campo. Sansone fa la differenza, Lyanco senza paura. Mihajlovic: «Voglio di più. Primo tempo da buttare, poi siamo cresciuti. Il successo però è meritato e adesso non bisogna fermarsi».

REPUBBLICA

INFALLIBILE PULGAR, TRE PUNTI IN TRE MINUTI

Il cileno segna due volte dal dischetto (e fanno cinque), Dijks chiude i giochi nel finale. Rossoblù quartultimi. Contro il Chievo partita complicata che si risolve nella ripresa. Saputo applaude e trascina tutto lo stadio. L’Empoli è di nuovo dietro.

CORRIERE DI BOLOGNA

PULGAR, PULGAR E POI DIJKS. IL BOLOGNA METTE LA FRECCIA

Il sorpasso era di rigore. Tanta fatica contro il Chievo, servono due penalty del cileno per sbloccarsi. L’ex Ajax chiude la partita. Missione compiuta: rossoblù quartultimi, superato l’Empoli. Mihajlovic: «Non mi è piaciuto l’avvio».

RESTO DEL CARLINO

SORPASSO BOLOGNA

Sconfigge il Chievo 3-0 con due rigori realizzati da Pulgar e il gol di Dijks. Scavalcato l’Empoli, rossoblù in zona salvezza. Mihajlovic: «Un brutto primo tempo, poi il cambio che volevo». Il cileno, infallibile dal dischetto: «E ora non stacchiamo più la spina». Dzemaili: «Una gioia per il mister e per Saputo». La gioia del numero 35 per il primo gol in Serie A: «È la giusta ricompensa».

GAZZETTA DELLO SPORT

RIGOROSAMENTE BOLOGNA. SONO 3 PUNTI DA SALVEZZA

Contro il Chievo due gol su penalty di Pulgar in tre minuti e Dijks allo scadere. Vittoria preziosa, gli emiliani scavalcano l’Empoli al quartultimo posto. Miha sul cileno: «È più bravo di me, io ho sbagliato più rigori che punizioni». Ira Di Carlo: «Due tuffi in piscina».