Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Petkovic ai saluti, va in prestito al Perugia. Kingsley verso la permanenza in rossoblù

Rassegna stampa 13/10/2017

CORRIERE DELLO SPORT – STADIO

«MA QUALE IBRA?»

Parla Bruno Petkovic: «Qui al Bologna è cominciata la mia seconda vita. Io e Zlatan abbiamo lo stesso fisico ma io devo ancora segnare in Serie A: lo farò. Sono maturato anche grazie alla mia fidanzata Karina. Sogno un gol, venga come venga».

SAPUTO, FULL IMMERSION ROSSOBLÙ

Il chairman presenzierà al CdA e vuole fare il punto sui lavori allo stadio.

RESTO DEL CARLINO

DERBY MONDIALE

Bologna-Spal mette di fronte i patron Saputo e Colombarini, filosofie aziendali diverse ma vincenti a livello globale. Sugli spalti anche Chihiro, ristoratore venuto da Tokyo per Palacio: «Quando vinciamo faccio lo sconto ai clienti».

DONADONI, SCELTE IN VOLATA. ORA I NAZIONALI CI SONO TUTTI

Toccherà al tecnico valutare stanchezza e fusi orari. In base alle condizioni di Pulgar si deciderà il sistema di gioco.

SPAL, UNDICI GOL ALLA PRIMAVERA. BORRIELLO RESTA A GUARDARE

Il bomber candidato alla panchina, Antenucci e Paloschi favoriti. Domani i tifosi all’allenamento.

CORRIERE DI BOLOGNA

«BOLOGNA-SPAL, WHISKY E FAR WEST. DALL’ARA E MAZZA DUE FUORICLASSE»

Il racconto di Adalberto Bortolotti: «I presidenti giocavano a punzecchiarsi, nel calcio di oggi sarebbero delle star».

«FERRARA SUPERIORE IN TUTTO»

Vittorio Sgarbi, ferrarese: «Tiferò per i biancazzurri, da voi solo tante belle donne».

«IL KIT È COSTOSO? TASSE E TRADIZIONE FISSANO IL PREZZO»

Roberto Casolari, Macron: «Noi vendiamo solo maglie autentiche, nel Regno Unito vanno le repliche».

REPUBBLICA

DONADONI ALL’ATTACCO, TROPPA GRAZIA

Reparto offensivo quasi al completo, all’appello manca solo Avenatti. Il tecnico ragiona sul ritorno al 4-2-3-1.

«PELLEGRINAGGIO DELLA NOSTALGIA. È IL DERBY CHE ASPETTAVO DA UNA VITA»

Pier Ferdinando Casini: «Bologna-Spal è il derby della nostalgia, la partita che mi riporta a quando ero bambino. Mi rincuora la crescita di Donsah, Helander e Mbaye, bene anche Gonzalez. Fin qui Destro ha deluso ma non possiamo abbandonarlo. Palacio di un’altra categoria, Verdi e Di Francesco possono arrivare al suo livello. Saputo è un’ottima persona e il suo progetto per lo stadio è molto più realistico, serio e avanzato rispetto a Roma».