Ufficiale: Alex Ferrari alla Sampdoria

Rassegna stampa 18/05/2017

Difesa da valutare in vista del Milan… e del mercato ‒ Con la ripresa degli allenamenti di ieri mattina, è ufficialmente iniziata la preparazione del Bologna in vista dell’impegno di domenica a San Siro contro il Milan. Sarà ovviamente una gara dal sapore speciale per il tecnico Roberto Donadoni ma anche per Simone Verdi, che ritrova la squadra da cui, per sua stessa ammissione, è stato felice di tagliare il cordone ombelicale la scorsa estate per iniziare la sua avventura in rossoblù. Al momento della cessione il club rossonero si era tenuto il 20% sulla futura rivendita, ma quello che è in arrivo è piuttosto il rinnovo del contratto del numero 9 fino al 2022, con annesso ritocco dell’ingaggio. Verdi a Bologna si è ulteriormente rilanciato, tanto da conquistare la Nazionale e da mettere ora nel mirino i Mondiali di Russia 2018.
Per quanto riguarda l’undici che affronterà la squadra di Montella, al momento si riparte dal 4-2-3-1 visto contro il Pescara. Detto che a centrocampo Donadoni ha ritrovato Federico Viviani, che ieri si è regolarmente allenato in gruppo, i riflettori al momento sono puntati sulla difesa. Gli esami a cui è stato sottoposto Domenico Maietta hanno escluso lesioni muscolari: c’è comunque un’infiammazione, per cui le condizioni del difensore verranno monitorate quotidianamente. Da valutare anche Adam Masina, alle prese con una tendinopatia non grave ma comunque fastidiosa. Il terzino sinistro continuerà le cure del caso ma i tempi del rientro non sono ancora certi, verosimilmente tutto avverrà con la massima cautela anche per non pregiudicare gli Europei Under 21 in programma dal 16 al 30 giugno. Intanto, in vista del match con la Juventus, restano ormai solo 300 biglietti di tribuna per arrivare al tutto esaurito. Sulla data attuale del 28 maggio resta peraltro un punto interrogativo, visto che il match potrebbe essere anticipato per l’impegno dei bianconeri nella finale di Champions League a Cardiff il 3 giugno.
Continua intanto a tenere banco anche il mercato. Detto che la salvezza del Bologna avrebbe comportato il riscatto per 2 milioni di Filip Helander (ora ufficialmente del Bologna), rossoblù e veneti (che a loro volta avevano invece l’obbligo di riscatto per Cherubin) hanno altre operazioni in ballo. Se ne potrebbe parlare già la prossima settimana, qualora la promozione dell’Hellas non dovesse passare attraverso i playoff. Gli scaligeri vorrebbero rinnovare il prestito di Alex Ferrari mentre il Bologna potrebbe confermare Viviani, a patto che le cifre siano più basse rispetto ai 5 milioni stabiliti lo scorso anno. L’accordo potrebbe concretizzarsi per una cifra che si aggira sui 2 milioni o facendo rientrare nell’operazione Lorenzo Crisetig, che peraltro il Crotone potrebbe essere interessato a confermare qualora riuscisse a salvarsi. Da definire, sull’asse Bologna-Verona, anche il futuro del giovane centrale rumeno Deian Boldor. Nelle ultime ore sembra poi caldo il nome di Giancarlo Gonzalez, al punto che dalla Sicilia filtra che ci sarebbe già l’intesa per un triennale, con il giocatore allettato anche dalla possibilità di una futura esperienza nella MLS con i Montreal Impact: da Casteldebole arriva però la smentita sul fatto che la fumata bianca sia già ad un passo. Altri nomi che circolano, sempre per la difesa, sono quelli di Edoardo Goldaniga, Gabriel Paletta e Andrea Ranocchia, che rientrerà all’Inter dopo il prestito all’Hull City.