Lappalainen presto in prova a Casteldebole, non è da escludere la sua permanenza nel Bologna

Rassegna stampa 18/09/2019

CORRIERE DI BOLOGNA

ROMA, GENOA E UDINESE. I SETTE GIORNI DI FUOCO DEL BOLOGNA DA FAVOLA

Rossoblù al secondo posto, ma ora inizia il tour de force. Oggi la ripresa degli allenamenti, Mihajlovic parlerà alla squadra dall’ospedale.

GAZZETTA DELLO SPORT

LAPPALAINEN: «ROSSOBLÙ, MI PIACETE GIÀ. CRESCO QUI E VENGO DA VOI»

Il finlandese in prestito ai Montreal Impact: «Bello vedere la squadra da Sinisa: farà grandi cose. Venni a Bologna tempo fa e vidi il centro tecnico, fantastico. Non credo di essere già pronto per la Serie A, mi serviva uno step intermedio e in Canada ho trovato la soluzione ideale. Qui sto bene, il gruppo mi ha accolto alla grande e la gente è gentile e simpatica. La parte più difficile sono i viaggi da una città all’altra. Sono un giocatore veloce e amo l’uno contro uno, ma devo migliorare nelle scelte che faccio nell’ultima parte di campo. Sto con una ragazza da tre anni, si chiama Ioanna, viene a trovarmi ogni volta che può. Ho Instagram ma niente tatuaggi, non ne ho mai sentito il bisogno. Idoli? Messi quando ero piccolo, adesso Hazard. Da chi ho imparato di più? Forsell, ci ho giocato nel 2016 a Helsinki e lo studiavo in ogni allenamento». Il Bologna show alla prova del nove. Vittore e gol: il Dall’Ara è un fortino. Con Mihajlovic, 8 successi di fila in casa. È la squadra che tira di più in A: 6 reti con 6 uomini diversi. Oggi la ripresa, il tecnico parlerà a Dzemaili e compagni.

REPUBBLICA

ORSOLINI CONTRO PELLEGRINI, BOLOGNA-ROMA È COSA LORO

Domenica va in scena la meglio gioventù. Il ruolo decisivo di Mihajlovic nel boom dell’attaccante. Il centrocampista è diventato un punto di riferimento per Fonseca. E anche Totti lo incorona. Amarcord: quando Andersson rimontò la Sampdoria di Sinisa con tre gol.

RESTO DEL CARLINO

FAVOLA BOLOGNA

Possesso palla e mentalità offensiva. Ecco com’è nato il secondo posto che sta galvanizzando tutta la città. Ma la difesa deve ancora essere registrata. Lo ha detto anche Mihajlovic: «A Brescia non è che sia andato tutto bene». Danilo pronto per Udine il 29 settembre.

Foto: reuters.com