Speriamo in gennaio

Rassegna stampa 25/04/2017

Da oggi si prepara la gara con l’Udinese. Saputo atteso entro la fine del campionato ‒ Con la ripresa degli allenamenti, fissata per questo pomeriggio, inizierà ad entrare nel vivo la preparazione in vista della gara di domenica al Dall’Ara contro l’Udinese. Sul piano tattico, l’attenzione sarà rivolta in particolare al centrocampo, viste le tante assenze – tra squalifiche e infortuni – che permettono a Donadoni di contare solo su Federico Viviani, Saphir Taider e Godfred Donsah. Si tratta dunque di capire se gli uomini contati indurranno il tecnico ad un cambio di modulo o meno. Massima abbondanza, invece, in difesa, e in particolare sulla corsia destra: con Vasilis Torosidis, atteso al rientro dopo l’attacco influenzale che lo aveva tenuto fuori dai giochi a Bergamo, sono in lizza Emil Krafth e Ibrahima Mbaye. Non è escluso che, in questo finale di campionato, anche Marios Oikonomou possa avere qualche chance. Dal punto di vista dell’infermeria, invece, oltre a quelle di Luca Rizzo (alla seconda delle due settimane di stop previste per lo stiramento ai flessori della coscia destra) ci sono da valutare le condizioni di Antonio Mirante e Simone Verdi, per capire se potranno recuperare da qui a domenica.
Intanto nelle ultime ore c’è stato uno dei consueti contatti telefonici fra la dirigenza e il chairman Joey Saputo. Certo la sconfitta con l’Atalanta non può aver lasciato soddisfatto il numero uno rossoblù, che però avrebbe comunque apprezzato l’atteggiamento messo in campo dalla squadra. Tra gli obiettivi fissati a inizio stagione c’erano la salvezza (ormai solo questione di aritmetica) e la crescita dei giovani: sotto quest’ultimo aspetto, tra i giocatori che più si stanno facendo apprezzare in questo periodo c’è Federico Di Francesco. Resta ancora il punto interrogativo su quando il presidente tornerà in Italia, doveva essere in occasione della gara con l’Empoli ma alcuni impegni di lavoro potrebbero rendere necessaria qualche modifica al calendario. Nulla è ancora deciso, Saputo potrebbe esserci per la trasferta in Toscana il 7 maggio, ma resta viva l’ipotesi che possa invece rientrare sotto le Due Torri in occasione della gara con la Juventus. Il numero uno rossoblù arriverà comunque prima della fine della stagione, anche per fare il punto sui vari temi aperti e far entrare nel vivo i progetti in vista del prossimo campionato.
Infine, capitolo arbitri. In alcune gare i rossoblù ci hanno messo del loro per non portare a casa la vittoria, ma un certo peso lo hanno avuto anche alcune decisioni dei direttori di gara. A tal proposito, a Casteldebole non può che essere stata accolta favorevolmente la notizia ufficializzata nelle ultime ore secondo cui la cosiddetta VAR, ovvero la moviola in campo, verrà introdotta in Serie A già dalla prossima stagione. Il Bologna, infatti, era stato tra i club fautori di questa iniziativa e dell’utilizzo delle nuove tecnologie. Solo per restare all’ultima gara, il gol di Conti di domenica scorsa, segnato in fuorigioco, con la VAR sarebbe stato annullato.