Rassegna stampa 26/04/2017

Rassegna stampa 26/04/2017

Modulo e undici anti-Udinese condizionati dall’infermeria. Mercato, emissari rossoblù a Pescara per Memushaj ‒ Punti interrogativi ce n’erano anche prima, viste le tante assenze tra squalifiche e infortuni. Ma l’infortunio capitato a Federico Di Francesco – che dovrà stare ai box almeno un paio di settimane per un trauma distorsivo al ginocchio sinistro con lieve interessamento del collaterale mediale – rende ancora più complicato il varo della formazione che domenica prossima affronterà l’Udinese. Ricapitolando: al momento out, oltre a Di Francesco, ci sono Nagy, Helander e Rizzo per infortunio, più Dzemaili e Pulgar per squalifica. Di giorno in giorno verranno invece valutate le condizioni di Mirante e Verdi. Più che dalle scelte tecniche, l’undici e ancor prima il modulo dipenderanno quindi dall’infermeria. Al momento, soprattutto in base ai recuperi e in particolare a quello di Verdi, tutte le ipotesi sono possibili, dal 4-3-3 al 4-2-3-1 fino al 3-5-2. In quest’ultimo caso, Masina e Krejci sarebbero in lizza per la corsia mancina, e in avanti si potrebbe vedere la coppia formata da Petkovic e Destro. A proposito del numero 10, domenica scorsa a Bergamo è tornato a sbloccarsi. L’auspicio è che possa tornare a farlo anche al Dall’Ara, dove non segna dal match con il Palermo dello scorso 20 novembre.
Nel frattempo continua a tenere banco anche il mercato. Detto che nell’agenda dello staff del d.s. Riccardo Bigon ci sono viaggi in Sudamerica per valutare alcuni profili, gli occhi sono puntati anche sull’Italia. Alcuni emissari rossoblù, a quanto pare, erano a seguire l’ultimo match casalingo del Pescara e in particolare ad osservare il centrocampista albanese classe 1986 Ledian Memushaj, peraltro già accostato al Bologna nel recente passato. Resta valido anche il nome dell’esterno sinistro Gianluca Di Chiara, che il Perugia potrebbe riscattare e poi cedere a fronte di una buona offerta. Si continua poi a seguire Gianmarco Ferrari, in forza al Crotone ma di proprietà del Sassuolo, così come Edoardo Goldaniga del Palermo. Infine, per la mediana, se non si dovesse concretizzare il riscatto di Viviani, il club di Joey Saputo potrebbe pensare a Luca Cigarini, che non sta trovando molto spazio alla Sampdoria.