Rassegna stampa 26/05/2017

Rassegna stampa 26/05/2017

Prende forma l’undici anti-Juventus. Mercato, diverse ipotesi da valutare ‒ Alla vigilia del match casalingo contro la Juventus, ultimo impegno della stagione, rimane il punto interrogativo sul modulo con cui domani il Bologna scenderà in campo al Dall’Ara. Di fatto, ai box restano Maietta e Di Francesco, e Donadoni deve decidere se tornare al 4-3-3 o confermare il 4-2-3-1 visto nelle ultime uscite. Al centro della difesa probabile conferma per la coppia formata da Helander e Gastaldello, mentre sulle fasce il rientro di Masina apre il ballottaggio sulla corsia sinistra, mentre per la fascia destra Mbaye sembra comunque partire in vantaggio. Per i due posti davanti alla difesa, il tecnico avrà ampia possibilità di scelta perché sono tutti a disposizione, compreso Nagy, rientrato in gruppo qualche giorno fa, anche se ovviamente l’ungherese non è destinato a partire fra i titolari dopo il lungo infortunio. In caso di 4-2-3-1, tra i suggeritori alle spalle di Desto potrebbe esserci una chance per Rizzo sull’out di destra, con Verdi al centro e Krejci sulla corsia mancina.
In tribuna ci sarà Joey Saputo, arrivato ieri in Italia e reduce da cinque ore di riunione in Lega sul tema dei diritti TV. Per il chairman è stata l’occasione di confrontarsi con gli altri vertici delle squadre del campionato italiano, e anche di scambiare qualche parola in particolare con i dirigenti di Inter e Juventus, che peraltro Saputo potrebbe ritrovare domani al Dall’Ara. La ristrutturazione dello stadio è uno dei temi su cui il magnate italo-canadese farà il punto della situazione, oltre al mercato.
Da questo punto di vista, per la difesa continuano ad essere accostati al Bologna i nomi di Gonzalo Rodriguez, Gabriel Paletta e Giancarlo Gonzalez, mentre nelle ultime ore è spuntata anche la possibilità Marco Andreolli. Per il centrocampo restano in piedi le ipotesi Filip Bradaric (sul conto del quale a Casteldebole trapela ottimismo circa la fumata bianca della trattativa) e Andrea Poli, oltre a José Mauri, mentre per l’attacco Alessio Cerci (solo a certe condizioni economiche e comunque dopo averne valutato le condizioni fisiche) e Jonathan Biabiany sono i nomi caldi sul taccuino di Riccardo Bigon. Filtra anche che il Bologna avrebbe sondato il terreno per 26enne portiere del Leeds Marco Silvestri, che in questi giorni si sta allenando a Reggio Emilia. Il club rossoblù ha poi alcune situazioni da definire, come il futuro di Marios Oikonomou, Godfred Donsah e Alex Ferrari.