Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Rassegna stampa 29/08/2018

Rassegna stampa 29/08/2018

GAZZETTA DELLO SPORT

CRUZ: «SONO CONTENTO PER INZAGHI. SABATO SPERO IN UN PAREGGIO»

Parla ‘El Jardinero’, doppio ex della sfida che andrà in scena sabato al Dall’Ara: «Mi dispiace per l’inizio del Bologna e per l’infortunio di Palacio, speriamo in Destro. Le mie difficoltà all’arrivo sotto le Due Torri? Venivo da un campionato completamente diverso, non riuscivo a trovare la posizione giusta in mezzo al campo. Per fortuna c’era Guidolin, che mi ha insegnato tantissimo e anche quando non stavo bene mi sosteneva. Mi fa piacere che Inzaghi sia tornato in Serie A, il campo è roba sua. Santander? Se Bologna ti vede dare il massimo ti ama lo stesso, anche se sbagli tre palloni: gli consiglio di imparare subito il dialetto. Sabato contro l’Inter? Tifo per un pareggio».

REPUBBLICA

DI VAIO, CLUB MANAGER ADDIO. L’EX BOMBER ORMAI FA IL DS

Con l’addio di Maurizio Micheli, l’ex vice di Bigon tornato quest’estate al Napoli con l’osservatore Leonardo Mantovani, Marco Di Vaio è diventato ufficialmente il braccio destro del responsabile tecnico. L’ex bomber ricoprirà il ruolo per cui si era abilitato a Coverciano nel 2015, girando il mondo e seguendo il mercato insieme al d.s. La carica di club manager non verrà sostituita ma assorbita in quella dell’attuale team manager Tommaso Fini.

CORRIERE DI BOLOGNA

CAPITANI SMARRITI

Stentano, si rompono o si eclissano, non c’è traccia dei leader designati. E il Bologna di Pippo Inzaghi arranca.

DI VAIO CAMBIA, FARÀ SCOUTING

Riorganizzazione in casa Bologna. Marco Di Vaio sarà il nuovo responsabile dello scouting, diventando il numero 2 dell’area tecnica dietro al d.s. Bigon (che ha perso Micheli e Mantovani, andati a Napoli).

CORRIERE DELLO SPORT – STADIO

DALL’ARA, STRESS DA DIGIUNO

Per Bologna-Inter si va verso il tutto esaurito: i rossoblù vogliono scrollarsi di dosso il peso del passato. Da 31 partite la vittoria con una big in casa è diventata tabù. L’ultima a dicembre 2015: Napoli k.o.

RESTO DEL CARLINO

SUAREZ: «LA PARTENZA DI VERDI PESA. INZAGHI HA LE QUALITÀ PER FARE BENE»

L’ex fuoriclasse dell’Inter, in campo nello spareggio del 1964 che diede l’ultimo scudetto al Bologna, anticipa la sfida di sabato: «Nessuno si aspettava che la squadra di Spalletti iniziasse così. Se i nerazzurri dovessero perdere anche al Dall’Ara, il distacco da chi punta allo scudetto si farebbe quasi incolmabile dopo appena tre sole giornate. Il Bologna? La partenza di Verdi è stata importante. Inzaghi ha le qualità che servono, ma un allenatore deve preoccuparsi soprattutto di non fare danni. Alla fine sono sempre i giocatori, con le loro qualità e la personalità, a fare la differenza».