Rassegna stampa 31/05/2017

Rassegna stampa 31/05/2017

Di Francesco, Verdi e i Nazionali ancora al lavoro. Saputo è tornato in Canada, ma tra un mese sarà di nuovo a Bologna. Mercato, spunta il nome di Toledo ‒ C’è più di un rossoblù che, nonostante il rompete le righe ufficializzato domenica scorsa, non è ancora ufficialmente in vacanza. Sta lavorando, e sodo, Federico Di Francesco, alle prese con la lesione muscolare di primo grado rimediata il 21 maggio contro il Milan. Lo stop previsto era di due-tre settimane e Di Francesco sta provando a bruciare le tappe per non perdere l’appuntamento con gli Europei Under 21 in programma in Polonia. Ha ancora qualche giorno di tempo per sperare di esserci, visto che il c.t. Gigi Di Biagio diramerà le convocazioni il 6 giugno. Anche Simone Verdi è al lavoro all’Isokinetic per smaltire il problema muscolare che lo aveva costretto al forfait contro la Juventus e poi in Nazionale, mentre in azzurro ci saranno Adam Masina (Under 21) e Alex Ferrari (nazionale maggiore), oltre a Saphir Taider con la sua Algeria.
Intanto Joey Saputo è ripartito ieri alla volta di Montreal, e il suo rientro è previsto entro il mese di giugno per fare il punto della situazione sui vari temi aperti, dal progetto di restyling del Dall’Ara al mercato. A rappresentare la famiglia a Casteldebole ci sarà comunque fino alla fine della prossima settimana Luca, figlio del chairman. In questi giorni il sindaco Virginio Merola sarà in Canada per impegni istituzionali, e potrebbe esserci l’occasione per un nuovo confronto con Saputo dedicato al tema dello stadio.
A proposito del mercato, invece, è spuntato il nome dell’ex Fiorentina Hernan Toledo, che piace per la sua duttilità visto che può giocare sia dietro le punte che più esterno. Il costo si aggira però sui 5 milioni, per cui la trattativa non si preannuncia semplice. Alto, al momento il valore anche di Valter Birsa: il Chievo a gennaio aveva rifiutato 5 milioni da parte di un club cinese, ma il Bologna potrebbe comunque continuare a seguire la situazione del centrocampista. Sempre per la mediana resta il nome di Andrea Poli, per il quale il Milan chiede 2-3 milioni, mentre per la difesa il club felsineo potrebbe sondare di nuovo il terreno per Marco Andreolli, che sta comunque discutendo il rinnovo con l’Inter, e Luca Caldirola. C’è poi Gabriel Paletta, che rappresenterebbe quel giocatore d’esperienza richiesto da Donadoni: il fatto che tra un anno vada in scadenza di contratto potrebbe far scendere della metà il costo del cartellino rispetto agli attuali 5-6 milioni.