Dzemaili, avviate le pratiche di separazione dalla moglie Erjona

RS, 03/04/2017

Da oggi testa alla Roma, Donadoni riavrà Pulgar. Lady Dzemaili: «Non sappiamo ancora quando partiremo ma Bologna ci mancherà tanto» – Dopo il k.o. rimediato ieri al Franchi contro la Fiorentina, per i rossoblù è già tempo di tornare in campo, visto che la ripresa è fissata già per questa mattina, quando a Casteldebole i rossoblù si ritroveranno per svolgere il classico defaticante post partita. La preparazione in vista della gara di domenica prossima contro la Roma entrerà dunque nel vivo nelle prossime ore. Donadoni riavrà a disposizione Erick Pulgar, che ieri ha scontato il turno di squalifica e che oggi rientrerà a Bologna dal Cile, dove è rimasto per qualche giorno in più dopo l’impegno con la sua Nazionale proprio per via dello stop del Giudice Sportivo.
Oggi sarà una giornata speciale nel quartier generale rossoblù, visto che alla presenza del chairman Joey Saputo, della dirigenza, delle autorità cittadine e della stampa verrà presentata la nuova ala del centro tecnico riservata a spogliatoi, sala video, infermeria e magazzino. Si tratta di un primo step di lavori: il successivo sarà, quest’estate, la ristrutturazione della palazzina centrale e poi, nella prossima stagione, l’ampliamento della palestra. C’è attesa per le più che probabili dichiarazioni del chairman, che dovrebbe intervenire e fare il punto della situazione sui vari temi aperti.
Se ancora non sono maturi i tempi per il rinnovo e il prolungamento del contratto di Roberto Donadoni, del quale si parlerà a fine campionato, imminente dovrebbe essere la decisione sul futuro di Blerim Dzemaili, visto che in ballo resta sempre la data del suo passaggio ai Montreal Impact. Ieri la moglie Erjona era ospite su Rai 2 al programma ‘Quelli che il calcio’, e durante una pausa ha spiegato: «Non sappiamo ancora quando ci trasferiremo a Montreal, non siamo ancora andati a vedere una casa o una sistemazione. È ancora tutto da definire, non è ancora stabilita la data in cui Blerim passerà agli Impact. Ma una cosa la sappiamo già: qualunque sia la data, Bologna ci mancherà tanto. Ci siamo stati pochi mesi, ma ci siamo trovati benissimo sia con la città che con i tifosi».