Ladislav Krejci con la maglia dello Sparta Praga

RS, 03/07/2016

Krejčí, Nagy & Co., settimana calda sul mercato. Probabile incontro con Diawara ‒ Si conclude oggi il pre-ritiro di Castiadas, con i rossoblù che ora si ritroveranno nei prossimi giorni per i test fisici prima della partenza per il ritiro vero e proprio, che scatterà domenica prossima a Castelrotto. La settimana che si apre domani potrebbe portare qualche novità sul fronte mercato. Sono proseguiti anche ieri i contatti per vestire di rossoblù Ladislav Krejčí: il giocatore non solo ha dato il suo assenso, ma starebbe anche dando man forte al Bologna nella trattativa con lo Sparta Praga. L’affare si aggira sui 4 milioni e domani si potrà sapere qualcosa di più, in un senso o nell’altro. Sempre domani potrebbe arrivare qualche novità anche sul fronte legato ad Adam Nagy, che aveva chiesto qualche giorno di tempo per riflettere sulle varie offerte. Il Bologna continua poi a tenere viva la pista che porta a Matias Suarez, soprattutto perché ancora non è arrivato il via libera per il suo trasferimento dall’Anderlecht al Belgrano.
Tra i temi più caldi c’è ovviamente il futuro di Amadou Diawara. La sua cessione resta una delle ipotesi, ma non è affatto scontata. Nei prossimi giorni la società potrebbe incontrare direttamente il giocatore, dopo che il suo procuratore, Daniele Piraino, è ufficialmente uscito allo scoperto dicendo che il ragazzo vuole lasciare il Bologna. Il club potrebbe dunque voler verificare se questa volontà è davvero così forte, e in ogni caso Roma (dove ci sono Sadiq, Iturbe e Paredes), Napoli e Valencia restano alla finestra. Il giocatore comunque non partirà per meno di 15 milioni e il Bologna non sembra particolarmente orientato a far rientrare contropartite tecniche nell’affare.
Sempre nei prossimi giorni potrebbe poi riprendere il confronto con Emanuele Giaccherini. Il problema resta quello dell’ingaggio, visto che i 2,5 milioni che chiederebbe il Sunderland per il cartellino non rappresentano un ostacolo.