Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

RS, 04/10/2016

RS, 04/10/2016

Tra Nazionali e infermeria è un Bologna a ranghi ridotti. I rossoblù sono i meno fallosi ma i più espulsi ‒ Scatterà domani la lunga preparazione del Bologna in vista della gara del 16 ottobre contro la Lazio, e se da un lato i rossoblù saranno a ranghi più che ridotti per le assenze dei Nazionali, dall’altro si guarda anche all’infermeria. Non sembra ancora imminente il rientro di Antonio Mirante: nessun intoppo, in questi giorni ci saranno nuovi esami e presto il numero 83 avrà l’idoneità sportiva, ma probabilmente prima di novembre non lo si vedrà in campo. Alfred Gomis è sulla via del recupero dopo l’intervento alla mano, all’inizio della prossima settimana dovrebbe togliere gli ultimi ferri anche alla mano destra per poi iniziare il recupero e, sempre all’inizio della prossima settimana, dovrebbe tornare ad allenarsi a pieno regime anche Umar Sadiq.
In questi giorni saranno poi sotto osservazione anche quegli elementi che, per un motivo o per l’altro, finora non hanno trovato molto spazio. Detto che in difesa potrebbe non tardare una chance per Filip Helander, stanno arrivando buone risposte dal recupero di Alex Ferrari, mentre in mediana potrebbe esserci presto bisogno di Godfred Donsah, con anche Federico Viviani ormai sulla via del recupero dopo il problema muscolare che lo ha un po’ frenato al suo arrivo a Bologna. A proposito di infortuni, preoccupa un po’ il fastidio al polpaccio accusato da Simone Verdi durante il match contro il Genoa: se ne saprà di più tra oggi e domani, quando il jolly offensivo verrà sottoposto a un’ecografia. Oggi dovrebbe arrivare anche un altro verdetto, quello del giudice sportivo, che stabilirà le giornate di squalifica per Daniele Gastaldello e Blerim Dzemaili.
Il capitano rischia due o tre giornate di stop e, se l’entità fosse questa, il club potrebbe decidere di non presentare ricorso. Gastaldello a quanto pare ha già avuto modo di scusarsi con il gruppo e non è escluso che anche domani, in spogliatoio alla ripresa degli allenamenti, intervenga nuovamente. Da regolamento interno per lui dovrebbe scattare la multa, cosa che invece potrebbe non avvenire nei confronti di Dzemaili, dal momento che secondo il club il fallo che ha commesso non era tale comminare un cartellino rosso. E qui si apre il discorso disciplinare, con alcuni dati in apparente contraddizione tra loro. Il Bologna è la squadra meno fallosa della Serie A, con i 70 falli commessi in queste prime sette giornate (10 a partita di media), contro i 96 di media fischiati alle altre squadre (i falli subiti dai rossoblù sono stati invece 94). Le ammonizioni sono state 11, secondo posto in questa particolare classifica dopo la Roma (9 ammoniti). Nonostante questi numeri, il Bologna è la squadra che ha più espulsi, 4, gli stessi del Genoa.