Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Joey Saputo

RS, 05/08/2016

Saputo: «Diawara? Nessuno è riuscito a parlarci, non sappiamo dove vuole giocare» ‒ L’amichevole di ieri contro lo Schalke 04 ha chiuso il ritiro austriaco dei rossoblù, che si ritroveranno lunedì prossimo per riprendere la preparazione e iniziare la settimana che porterà al primo impegno ufficiale della stagione, il debutto in Coppa Italia del 12 agosto: avversaria di turno, la vincente di Trapani-Seregno. I rossoblù si erano allenati anche ieri mattina, quando peraltro c’era stata anche una sfida su calci di punizione tra Krejčí, Brienza, Crisetig e Verdi e una sfida di palleggi tra Pulgar e Krafth, gli ultimi a lasciare il campo proprio perché il loro duello è andato avanti a lungo.
Probabile che avvenga presto anche un summit di mercato tra l’a.d. Claudio Fenucci, il d.s. Riccardo Bigon, il club manager Marco Di Vaio e il tecnico Roberto Donadoni. Resta da sciogliere il nodo legato ad Amadou Diawara, giunto al 26° giorno di latitanza. Dal punto di vista delle trattative non ci sono novità: il Napoli si è ormai allontanato, resta in piedi l’ipotesi Roma così come si sonda qualche possibilità all’estero. La novità è rappresentata dal fatto che sulla questione è intervenuto il chairman Joey Saputo, che ha interrotto le vacanze in California con la famiglia per assistere all’amichevole di Montreal tra Impact e Roma (vinta dai giallorossi per 2-0). «Nessuno sa dove voglia giocare la prossima stagione – ha detto Saputo riferendosi a Diawara, secondo quanto riportato da Stadio – perché nessuno gli ha ancora parlato». Il patron non ha voluto parlare dei progetti per il Bologna, spiegando che «abbiamo in testa delle idee, ma le svelerò quando sarò in Italia», soffermandosi prevalentemente sugli Impact.
Per quanto riguarda il centrocampo, Blerim Džemaili resta l’obiettivo principale, ma c’è da sbloccare la situazione con il Galatasaray. Per Ibrahima Mbaye ci sono stati sondaggi di Napoli, Wolfsburg e Schalke 04, e la valutazione che ne fa il Bologna è di circa 3-3,5 milioni. Il Crotone è interessato ad Anthony Mounier (richiesta 1,5 milioni) mentre l’Udinese avrebbe proposto uno scambio alla pari tra Luca Rossettini e Thomas Heurtaux. Nicolò Cherubin (valutato 3 milioni) piace a Pescara e Verona, che potrebbe offrire Federico Viviani. Il Bologna avrebbe poi chiesto informazioni sul terzino destro Giulio Donati, ora in forza al Mainz. Per quanto riguarda l’attacco, oltre a Umar Sadiq è emerso di un sondaggio per Felipe Avenatti della Ternana, mentre Gonzalo Bergessio e Diego Falcinelli restano soltanto ipotesi. Nelle ultime ore sarebbero anche emersi sondaggi per Alessio Cerci.