Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Ferrari ad un passo dalla Samp, nelle casse rossoblù 4,5 milioni

RS, 05/11/2016

Contro la Roma la difesa sarà all’insegna della linea verde. Due giorni per varare l’attacco ‒ Occorrerà attendere ancora le convocazioni di questo pomeriggio e poi, in caso di presenza, le eventuali decisioni di Donadoni per capire se Mattia Destro domani sarà o meno della partita contro la Roma. La notizia positiva è che ieri, per il secondo giorno consecutivo, l’attaccante si è regolarmente allenato con i compagni. Oggi sapremo quindi se il bomber farà parte della spedizione rossoblù per Roma e, nel caso, se giocherà, dal primo minuto o uno spezzone di partita. Indipendentemente dalla presenza di Destro, e alla luce anche dell’assenza di Verdi, in realtà qualche possibilità di scelta Donadoni in avanti ce l’ha. Per il ruolo di punta centrale sono infatti in ballottaggio Sergio Floccari e Umar Sadiq, a sinistra pochi dubbi sul fatto che tocchi a Ladislav Krejci, mentre sulla carta per la corsia opposta se la giocano Luca Rizzo, Federico Di Francesco e Anthony Mounier. In mediana si dovrebbe tornare al terzetto composto da Adam Nagy in cabina di regia con Saphir Taider e Blerim Dzemaili interni. La difesa sarà certamente all’insegna della linea verde visto che anche ieri Vasilis Torosidis si è allenato a parte e dunque difficilmente domani potrà essere della gara. A destra sono quindi in lizza Emil Krafth e Ibrahima Mbaye, mentre a sinistra maglia da titolare ancora ad Adam Masina. In mezzo sicura la presenza di Filip Helander, l’altro posto se lo giocano Marios Oikonomou e Alex Ferrari. Giovedì sera, peraltro, la squadra si è ritrovata per un momento conviviale: occasione per stare tutti insieme e fare gruppo in un momento delicato della stagione.
Infine, al danno si aggiunge anche la beffa per Simone Verdi, che dopo qualche giorno di riposo in seguito all’intervento riprenderà pian piano a lavorare in vista del rientro in programma tra due-tre mesi. Che il numero 9 rossoblù fosse in odore di Nazionale era nell’aria, ora emerge che proprio prima della gara con la Fiorentina i dirigenti del Bologna erano stati contattati dallo staff tecnico della Nazionale e, informalmente, avvisati che per Verdi sarebbe arrivata la convocazione in vista degli impegni con Liechtenstein e Germania.