RS, 07/04/2017

RS, 07/04/2017

Masina e Destro osservati speciali in vista della Roma. Sempre viva l’ipotesi del 4-3-3 – A due giorni dalla sfida con la Roma, quello di oggi sarà un venerdì di riposo in casa rossoblù. In primo piano in queste ore resterà comunque l’infermeria, visto che Adam Masina, dopo la lombalgia che ieri lo ha portato a svolgere terapie, verrà di fatto monitorato quotidianamente per valutare il suo recupero in vista di domenica. Sarà dunque la rifinitura di domani a sciogliere gli ultimi dubbi, nell’attesa continua a resistere l’ipotesi del ritorno al 4-3-3, anche per avere la superiorità numerica in fase difensiva rispetto ai tre uomini d’attacco della Roma. Verdi e Krejci sono gli indiziati principali per le corsie esterne nel tridente offensivo, con Di Francesco possibile alternativa. Domani sarà più chiara anche la situazione sul pieno recupero di Destro: nella seduta a porte chiuse di ieri il numero 10 si è regolarmente allenato in gruppo, ed è stata la prima volta questa settimana dopo l’affaticamento muscolare che lo aveva portato a lavorare a regime ridotto per qualche giorno. Tutto ciò, unito al fatto che difficilmente il numero 10 alzerà bandiera bianca proprio in occasione della gara con la Roma, lo collocano a pieno titolo al centro dell’attacco, ma Petkovic rimane comunque in preallarme, così come è ancora in piedi l’ipotesi della staffetta tra i due attaccanti. E poi c’è il centrocampo: sicuri di una maglia Pulgar e Dzemaili, pronti a rientrare dal primo minuto, per l’altro posto sono in lizza Nagy, Donsah e Taider, al momento alla pari nel ballottaggio o forse con l’ungherese leggermente favorito.
Restano intanto 8 gare, e 24 punti virtuali a disposizione, per migliorare i 42 finali dello scorso campionato: almeno 9 punti, dunque, da conquistare da qui alla fine. Chi ha già ampiamente superato il risultato della scorsa stagione, sono i tifosi: a parità di partite giocate è stato infatti registrato un aumento del 7,5% riguardo ai posti occupati. Lo scorso anno le presenze complessive erano state 359 mila, quest’anno siamo a 306 mila, a cui vanno aggiunti i 21 mila presenti già sicuri per il match con la Roma: resteranno poi Pescara, Udinese e il quasi scontato tutto esaurito finale contro la Juventus. Il Bologna è ottavo nella particolare classifica delle presenze allo stadio, meglio – tra le altre – di Atalanta, Sampdoria e Torino. Al Dall’Ara, questa stagione, in non si sono mai registrate meno di 17.500 presenze. E c’è un motivo in più per non mancare domenica prossima: il Centro Bologna Clubs metterà in vendita al prezzo di 1 euro i biglietti della lotteria il cui ricavato andrà in favore delle popolazioni terremotate. L’estrazione è in programma il 9 maggio, alla festa di fine stagione del Cbc, l’obiettivo è quello di raccogliere almeno 5 mila euro e in palio ci sono anche due abbonamenti per il prossimo campionato diverse maglie autografate.