Torino-Bologna, sfida piena di ex. In Piemonte solo 2 vittorie rossoblù negli ultimi 10 precedenti

RS, 08/02/2017

Con il Milan a caccia di rivalsa. Ultimi ballottaggi in mediana ‒ Rialzarsi e reagire subito, con i sette schiaffoni del Napoli che fanno ancora un po’ male. Questo è l’obiettivo in casa rossoblù a poche ore dalla gara con il Milan. Il che vorrebbe anche dire continuare un piccolo trend: gli ultimi due k.o. pesanti sono il 6-0 incassato sempre dai partenopei nella stagione 2015-2016 e il 5-1 rimediato dal Torino quest’anno. Ebbene, dopo queste due sconfitte, per i ragazzi di Donadoni sono arrivate altrettante vittorie: il 2-0 sul Genoa e il 2-1 sul Cagliari. Per quanto riguarda l’undici, con Mirante out due settimane (salterà Milan, Sampdoria e probabilmente Inter, potrebbe tornare contro il Genoa) tra i pali toccherà a Da Costa. Sulle corsie esterne dovrebbero agire Krafth a destra e Torosidis a sinistra, al posto dello squalificato Masina, mentre al centro si dovrebbe ricomporre la coppia formata da Maietta e Gastaldello. In mediana c’è qualche ballottaggio in più: Dzemaili certo di una maglia da titolare, per l’altro ruolo di interno sono in lizza Nagy e Donsah così come Pulgar e Viviani si giocano il posto in cabina di regia. L’attacco, infine, dovrebbe essere composto per due terzi da ex. Con Mattia Destro, a Milanello per sei mesi, pare infatti possa tornare dal primo minuto Simone Verdi, che sino allo scorso anno è sempre stato di proprietà del Milan pur senza trovare mai gloria in rossonero.