Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

RS, 13/02/2017

RS, 09/09/2016

Due giorni per varare l’undici anti-Cagliari. Mirante dimesso, atteso a Casteldebole  ‒ La certezza è che sarà ancora un Bologna modellato sul 4-3-3, di fatto l’unico schema che Donadoni ha provato in questi giorni. Per il resto, l’undici che domenica prossima affronterà il Cagliari prenderà forma in questi ultimi due allenamenti a Casteldebole. In difesa, con Da Costa tra i pali, certi di una maglia sono Gastaldello e Masina. Al centro della retroguardia c’è da capire se Donadoni concederà ancora una chance a Oikonomou, che ha voglia di riscatto dopo gli errori in occasione della gara con il Torino, o se lancerà subito nella mischia Helander. Ballottaggio aperto anche a destra, dove Torosidis insidia Krafth. In mediana, il ballottaggio riguarda la regia, visto che Pulgar è rientrato solo in queste ore dall’impegno con la Nazionale: toccherà a Nagy o Viviani, con Taider e Dzemaili interni. Per quanto riguarda l’attacco, ieri Donadoni ha provato da una parte Krejci e Verdi a supporto di Destro, dall’altra Di Francesco e Mounier a supporto di Floccari. L’allenamento di ieri si è concluso con qualche rossoblù che si è fermato a provare le soluzioni sui calci di punizione. Donsah e Maietta hanno lavorato ancora a parte, seppure più intensamente rispetto ai giorni scorsi, e a questo punto il loro rientro in gruppo dovrebbe avvenire la prossima settimana.
Il rientro più gradito è però quello di Antonio Mirante che a quanto pare ieri, dopo aver concluso tutti gli esami, è stato dimesso dal Policlinico Gemelli. In queste ore il portiere potrebbe fare un salto a Casteldebole per salutare i compagni. All’inizio della prossima settimana si saprà qualcosa in più sui tempi di recupero e quello sarà anche il momento in cui il club prenderà una decisione sull’eventuale ingaggio di un nuovo portiere. In lizza restano in particolare Pelizzoli (che ieri ha fatto sapere che a Bologna verrebbe di corsa) e Avramov. Qualora Mirante riuscisse a tornare in campo nell’arco di un mese, non è comunque escluso che il Bologna decida di affrontare queste gare con i soli Da Costa e Sarr.