RS, 10/03/2017

RS, 10/03/2017

Contro il Sassuolo si torna alla difesa a quattro. Donadoni mostra il primo tempo dell’andata, e intanto tiene banco una serata in discoteca ‒ Il ritorno alla difesa a quattro, il modulo ancora da delineare dalla mediana in su, il probabile ritorno di Destro dal primo minuto, una retroguardia che dovrebbe essere ancora priva di Daniele Gastaldello, che sta stringendo i denti per recuperare ma che ieri (a tre giorni dall’impegno di Reggio Emilia contro il Sassuolo) ha svolto ancora lavoro differenziato. In queste ore in casa rossoblù c’è in primo piano il lavoro sul campo, ma non solo.
Andando con ordine, Roberto Donadoni ieri ha provato il 4-2-3-1 già visto nel primo tempo della gara con il Genoa, che il 4-3-3. Dunque pochi dubbi sul fatto che la difesa sarà a quattro, ritornando all’antico rispetto allo schieramento a tre – o a cinque che dir si voglia – di domenica scorsa contro la Lazio. Al momento sembra difficile il recupero di Gastaldello, mentre dovrebbe essere a disposizione Domenico Maietta, seppure anche lui non al meglio. A fianco dell’ex Verona si giocano il posto Marios Oikonomou e Filip Helander. A sinistra dovrebbe esserci Adam Masina, mentre a destra potrebbe toccare a Vasilis Torosidis. In mediana molto dipenderà dal modulo: di fatto nelle ultime ore sono stati provati Blerim Dzemaili e Saphir Taider, con l’aggiunta di Adam Nagy (alternato a Godfred Donsah) nella linea a tre. In avanti, in caso di 4-3-3, si potrebbe tornare al tridente con Mattia Destro supportato da Simone Verdi e Ladislav Krejci, mentre in caso di 3-1 offensivo Destro sarebbe il centravanti di riferimento, e sulla linea della trequarti potrebbero agire Federico Di Francesco e Krejci in posizione più esterna, con Verdi al centro. Anche Bruno Petkovic, comunque, è in lizza per una maglia da titolare.
In questi giorni, poi, Donadoni ha provato anche a lavorare sulla testa dei giocatori, per far ritrovare autostima e fiducia al gruppo. E così ci sarebbero stati colloqui individuali, a partire dai giovani, e di gruppo, ma non è tutto. In sala video lo staff tecnico ha mostrato quello che per ora può essere indicato come il Bologna più bello di questa stagione, quello visto nel primo tempo della gara d’andata proprio contro il Sassuolo. L’obiettivo è ritrovare quella squadra, che concludeva di più, correva meglio, ci provava senza paura.
Tuttavia, ieri a Casteldebole ha tenuto banco anche quanto successo mercoledì notte al Giostrà, noto locale del capoluogo emiliano, dove era in programma una festa per la Giornata della donna e dove un gruppo di rossoblù – Adam Masina, Federico Viviani, Erick Pulgar, Marios Oikonomou e pare anche il neo arrivato Juan Manuel Valencia – è rimasto fin quasi alle 2 di notte. La cosa non è ovviamente passata inosservata agli occhi di alcuni tifosi, tanto che già ieri mattina la presenza dei rossoblù era di dominio sui social network. A far storcere il naso ai sostenitori felsinei, questioni di regolamento interno (per fare un esempio, quando i giocatori partecipano alle serate organizzate dai club hanno il coprifuoco alle 22) ma anche di opportunità.
Ci si chiedeva, in buona sostanza, se in un momento così difficile della stagione, con le vittorie che non arrivano e lo sciopero del tifo proclamato per domenica proprio per dare un segnale al gruppo, fosse davvero il caso di fare serata e tirare tardi nel bel mezzo di una settimana che porterà al delicatissimo impegno con i neroverdi. L’uscita è ovviamente arrivata anche alle orecchie della dirigenza, che ieri ha voluto capire come fossero andate le cose e, prima dell’allenamento, ha chiesto spiegazioni ai diretti interessati, dai quali sono arrivate spiegazioni e scuse che comunque non avrebbero risparmiato loro una multa. La cosa è comunque terminata lì, la convinzione a Casteldebole è che si sia trattato «di un errore», con i giocatori che «hanno mancato di sensibilità», insomma «una cosa normale, fatta in un momento sbagliato».

39 Responses

  1. luca

    e intanto i buffoni oiko, masina, pulgar e viviani fanno tardi in discoteca.. almeno fossero dei campioni… invece trattasi di giocatori mediocri che mi auguro vengano venduti a giugno… una società con le palle gli escluderebbe fino a giugno… ridicoli

    1. rimineserossoblu

      Se scrivere qui ti può aiutare a non pensare al suicidio, sei il benvenuto.
      Puret

    2. husky 56

      Se continueranno a comportarsi così… ma solo se continueranno … per punizione il prossimo anno li manderemo a giocare in lega pro.. a Cesena.

    3. Marco

      il problema e’ che vengono in disco a cesena a trombarvi le vostre mogli…..

    4. Faber60_again

      Bravo, tu che sei uno con le palle, diglielo, a quei ladri, farabutti, mangiapaneatradimento. Soccia, che spettacolo; venduti a giugno! Oh, se tutte le squadre cacciano tutti quelli che hanno fatto le 2 di notte in un locale, tocca di fare giocare i campionati e le coppe ai pulcini!!!!!

      1. Michele Franchi

        Ahahahaha , mi hai strappato una risata nonostante sia da un pezzo che a parlare del BOLOGNA tendo ad incazzarmi….

    5. zvs

      Un discorso, non posso chiamarlo ragionamento per ovvie ragioni, inverosimile
      E “buffoni” è un’offesa, per cui correggi

  2. comodicolcusinoo

    Sulla storia della discoteca, è brutto dirlo, ma la reazione mi è sembrata molto provinciale, cosa che mai mi sarei aspettato da una città da sempre all’avvanguardia come Bologna. Hanno 20 anni e si divertono, e allora? Chi al loro posto non lo farebbe? Non li hanno beccati ubriachi al volante alle 6 di mattina, o coinvolti in risse o cose del genere. Ingenui si, forse, anche perchè al giorno d’oggi, con i media, social forum, se sei conosciuto, la privacy non esiste. Ma non facciamone un caso così eclatante, su dai….

  3. andrea46

    Bene,adesso abbiamo anche i tifosi bacchettoni. Come ho gia’ scritto mio figlio e altri ragazzi mi riferivano i nomi di giocatori che tiravano a far tardi. Bologna e’ un paesone e i posti di ritrovo sono quelli e riga. Quando le cose non andavano male i nostri bravi tifosi se ne stavano zitti. E adesso che andiamo maluccio si mettono a fare i moralisti.

  4. acero rossoblu

    bona con stà storia…
    leggo di un sollecito al modena che non onora il mutuo x il braglia…
    quando sarà che giocheremo a modena,ci basterà poco a mettersi d’accordo…sono in braghe corte…

  5. comodicolcusinoo

    la battuta più bella l’ho ascoltata alla radio:
    I giocatori stavano per uscire alle 23, solo che Viviani è così lento che alla fine sono usciti all’1.30..

  6. VignoNettuno

    Allora…leggo tanti commenti sui vari giocatori che si son fermati al giostrà..etc…Per favore a mente fredda mettiamoci tutti insieme a ragionare. Bisogna farne un caso per un cosa del genere? Ok..probabilmente è un comportamento “inadeguato” non scorretto..e ce una leggera differenza di significato. Inadeguato a mio avviso nei confronti magari degli altri compagni e della società che stanno avendo un momento molto difficile…però nessuno ha fatto cose da pazzi..suvvia hanno 20 anni..o giù di lì…se poi come dice Marco Di Vaio..l’intento era anche buono perchè volevano fare una cena…ci sta tutto; sicuramente non son usciti alle 1.30 con la cena non ancora servita perchè io se vado a cena e dopo 1 ora e mezza non mi servono li saluto subito. Però non hanno sparato a nessuno. Ce troppa pressione e pesantezza. Ok hanno sicuramente fatto una “cavolata”…ma può succedere. Quello che secondo me è sbagliato è che in questo momento molti giornalisti non vedono l’ora di trovare qualcosa a cui appigliarsi per “sentenziare” tutti. Della serie “cornuti e mazziati”. State tutti più sereni..che i panni sporchi e meglio lavarli in casa in situazioni come questo periodo! Mio modo di vedere! Anche perchè già la curva e tutti i tifosi gli hanno mandato un segnale di un certo tipo! Non aggraviamo suvvia

    1. salisbury1951

      come hai ragione, ma se da un lato il BFC sta facendo partite molto al sotto delle aspettative, dall’altro lato i giornalisti non sanno più cosa scrivere sul BFC per scuoiarlo, sono arrivati in fondo e creare un tormentone , che poi viene ampliato dai vari social, vuol dire che stanno raschiando il barile

  7. pidigi

    leggo che l’allenamento del giorno dopo era fissato per le 12,30 (!?!). Fosse vero, chiedo di multarmi perchè ieri non ero sotto le coperte alle 22….

      1. pidigi

        centro-scrivania interna, all’occorrenza cursore sulla fascia autostradale sinistra

  8. bfcheart

    Il maso che al quinto minuto della ripresa si piega sulla ginocchia e chiede la borraccia ….. Non so se sono le uscite serali ma di sicuro una gran condizione non ce l ha

    1. festina

      Fosse solo Maso. Hanno una tenuta atletica che fa pena. Hanno fatto fatica a tenere il Milan in nove, perché non stavano in piedi. Ha ragione la curva: che vadano a lavorare!

  9. comodicolcusinoo

    ………se tanto mi dà tanto…sospetto che Destro, in gran segreto, faccia il fornaio..

  10. Claudio

    Non mi appassiona molto questo tema della discoteca. Se il regolamento lo vieta e la partecipazione di giocatori del Bologna è provata allora scatteranno sanzioni. Altrimenti dimentichiamoci

  11. elnino

    Và bene hanno sbagliato e per questo verranno multati ma bona le’ non hanno rubato, non hanno partecipato a risse, sono ragazzi domenica correranno il doppio ma facciamola finita con queste esagerazioni non mi sembra il caso.

  12. ugo larana

    Va bene tutto ed il contrario di tutto però ora basta con questi toni da inquisizione spagnola, ma basta anche col buonismo si dice che il medico pietoso fa la piaga cancrenosa, hanno sbagliato e pagheranno basta. W BFC

  13. Sturmtruppen

    Non capisco tutto sto clamore…per questa scappatella…se non ricordo male..anche in passato ci sono stati giocatori nel Bologna che di scappatelle ne hanno fatte….e non poche senza suscitare sto buridone…