Umar Umar Sadiq con la maglia della Roma

RS, 11/06/2016

È tempo di iniziare a stringere sul mercato ‒ Guardando ad ogni reparto, a partire dall’attacco, e ad ogni categoria, il mercato del Bologna è pronto a entrare nel vivo. L’obiettivo è quello di chiudere almeno un paio di trattative prima possibile e nei prossimi giorni alcuni colloqui potrebbero arrivare alla stretta finale. I rossoblù, in particolare, sembrano aver messo la freccia sul Crotone per quanto riguarda Umar Sadiq, giovane talento della Roma e si sta muovendo anche per Marco D’Alessandro. In questo caso, l’esterno dell’Atalanta è seguito da Sassuolo (che però ha in ballo con la Juventus l’affare Berardi, che potrebbe portare in Emilia Caprari) e Torino (che deve ancora decidere se puntare sul 4-3-1-2 o sul 4-3-3), per cui il Bologna muovendosi rapidamente (e Atalanta permettendo) potrebbe battere la concorrenza imbastendo la trattativa sulla base del prestito con diritto di riscatto. Nuovi contatti potrebbero esserci con il Palermo anche per Carlos Embalo, il cui agente è Beppe Accardi, lo stesso di Mbaye. L’esterno destro senegalese è seguito da Stoccarda e Wolfsburg che potrebbero presentare un’offerta sui 2,5-3 milioni di euro, la stessa cifra che potrebbe servire per Embalo.
Con il Brescia è invece aperto il discorso legato a Leonardo Morosini. La richiesta delle Rondinelle è scesa da 2,5 a 1,5 più bonus per un totale di 2 milioni, e tocca ora a Donadoni stabilire se il giocatore sia già pronto per il salto in Serie A. Dell’Inter si continua a seguire Biabiany sulla base del prestito con obbligo di riscatto, e nelle ultime ore è emerso che il Bologna avrebbe fatto sondaggi anche per Iago Falque e Suso, ipotesi che però potrebbero diventare concrete solo se il budget a disposizione per il mercato aumentasse, ricavando il denaro da qualche cessione. Potrebbe quindi entrare in gioco Diawara, seguito dal Valencia, che ha messo sul piatto 13 milioni e al momento non sembra intenzionato ad andare oltre. Resta da capire se la Roma, forte del denaro che avrà ricavato dal qualche eventuale cessione, effettuerà un rilancio. Valdifiori ed El Kaddouri sono le ipotesi in casa Napoli, così come si segue Viviani del Verona.
Qualche intreccio potrebbe esserci anche con la Fiorentina di Corvino. Nei prossimi giorni l’entourage del giocatore parlerà con il club viola per capire se rientra o meno nei piani. Lo stesso Bigon aveva ammesso che l’ipotesi esiste e dall’entourage di Rossi trapela che Bologna è una piazza gradita. La trattativa però è tutt’altro che semplice, sia perché bisogna trovare l’accordo per il cartellino e per l’ingaggio (Rossi attualmente prende 2 milioni e dovrà eventualmente spalmare la cifra), sia perché il Bologna vorrà valutare attentamente le condizioni fisiche dell’attaccante, che a Levante ha fatto bene a livello personale (6 reti e 2 assist in 17 presenze) ma che è pur sempre reduce da vari infortuni molto seri al ginocchio.
Con la Fiorentina, poi, potrebbe esserci concorrenza per un paio di giovani. Sia Corvino che Bigon seguono infatti Paolo Faragò del Novara (che piace anche a Sassuolo e Atalanta) e Bruno Petkovic del Trapani. Forte è poi l’interesse del Bologna per Federico Di Francesco del Lanciano, che piace anche a Juventus, Atalanta e un ad un paio di squadre in Inghilterra. Il suo entourage sta valutando tutte le offerte e al momento trapela solo che l’idea del giocatore è quella di trasferirsi in un club che creda veramente in lui. Infine, trapelano gli interessamenti dei rossoblù per Federico Ricci e Gianluca Caprari.