Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Maxi coreografia prima di Bologna-Fiorentina, la Curva Bulgarelli di nuovo pronta a dare spettacolo

RS, 12/09/2016

I numeri sono dalla parte del Bologna. E la campagna abbonamenti chiude in crescita del 6,6% ‒ Non un Bologna perfetto, anzi. Ancora qualche errore di troppo e, nel finale, qualche disattenzione difensiva. Ma è un Bologna trascinato dai suoi giovani, e la vittoria sul Cagliari fa definitivamente dimenticare  la batosta di Torino. I numeri dicono che il Dall’Ara si sta rivelando un vero e proprio fortino, con 3 vittorie su 3 impegni ufficiali (contando anche la Coppa Italia). Non succedeva da tre anni, peraltro, di vincere due partite di fila al Dall’Ara, dove lo scorso anno in particolare il Bologna aveva chiuso la stagione con 5 vittorie, altrettanti pareggi e 9 sconfitte. 6 punti in 3 partite, per quanto siamo solo all’inizio del cammino, significano una media di 2 a partita, quella del periodo d’oro di Donadoni della scorsa stagione.
I rossoblù stanno anche riscoprendo la cooperativa del gol che riporta alla mente il periodo d’oro di Renzo Ulivieri: 4 gare ufficiali, 5 marcatori diversi (e Bologna peraltro a segno in tutte le gare, non male per chi aveva chiuso lo scorso campionato all’ultimo posto per reti segnate). Il bomber principe per ora è Taider con 2 gol, poi Krejci (al quale è peraltro stata annullata una rete regolare con il Crotone), Destro, Verdi e Di Francesco con 1 gol a testa. Quello segnato ieri da Verdi su punizione (il 5° in A, sono 3 nelle ultime 4 presenze ufficiali nella massima serie) dimostra che quest’anno ci può essere qualche soluzione in più anche su palla inattiva. È stato lo stesso Verdi (che, complice l’antidoping, dopo la gara di ieri non si presentato in sala stampa) ad aver spiegato, lasciando lo stadio, che si tratta di una giocata provata spesso in allenamento.
Un altro dato ufficiale e molto positivo riguarda infine gli abbonamenti: le tessere sottoscritte dai tifosi sono state ben 13.576, contro le 12.734 della scorsa stagione, con un incremento del 6,6%.