Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

RS, 12/11/2016

RS, 12/11/2016

Helander e Di Francesco da valutare. Paloschi e Pinilla restano ipotesi per il mercato di gennaio ‒ Il Bologna chiuderà in campo la settimana, con l’allenamento in programma questa mattina alle 11, prima del rompete le righe di un paio di giorni. La ripresa, infatti, dovrebbe essere in programma per martedì, quando peraltro Roberto Donadoni ritroverà i primi giocatori impegnati con le Nazionali, vedi Saphir Taider, Ibrahima Mbaye, Vasilis Torosidis, Marios Oikonomou, Blerim Dzemaili e gli azzurrini Adam Masina e Alex Ferrari. In ottica Under 21 ci sono da valutare le condizioni di Federico Di Francesco, uscito per infortunio nel recente match con l’Inghilterra. Se ne saprà di più dopo gli ulteriori esami, ma il rischio è che possa stare ai box per circa venti giorni. Sempre sul fronte infermeria, era già ieri a Bologna Filip Helander, alle prese con una lombalgia: ieri il difensore ha svolto alcuni accertamenti all’Isokinetic, e anche nel suo caso se ne saprà di più nei prossimi giorni. A Casteldebole sembra poi crescere l’ottimismo per il possibile recupero di Umar Sadiq in vista della gara con il Palermo del 20 novembre.
A tenere banco in queste ore c’è anche il mercato. Mentre si diffondono voci sul possibile interesse di Roma e Inter nei confronti di Ladislav Krejci (ma il Bologna al momento non sembra intenzionato a trattare), per quanto riguarda le entrate continua a circolare ormai da giorni un ristretto cerchio di obiettivi. Per l’attacco, ad esempio, si guarda in casa Atalanta per le situazioni di Alberto Paloschi e Mauricio Pinilla, che tra un paio di mesi potrebbero decidere di lasciare Bergamo qualora gli spazi a disposizione restassero ridotti. Delle due, la trattativa più semplice potrebbe essere quella per il cileno, che tra l’altro andrà in scadenza di contratto nel giugno 2017. Stessa scadenza per Sergio Floccari, che gode (oltre che di quella di Donadoni) della stima di Gian Piero Gasperini: se ce ne fossero le opportunità, non è escluso che si ragioni sulla possibilità di uno scambio alla pari tra i due attaccanti. Resta anche il nome di Jonathan Biabiany, ma in questo caso, per capire se la trattativa si potrà aprire bisognerà vedere se e quali spazi il francese troverà con Pioli. Il Bologna potrebbe poi fare qualche operazione in difesa, e da questo punto di vista l’obiettivo attuale sembra essere Giancarlo Gonzalez del Palermo. Nelle stesse ore in cui è in programma il match con i rosanero è atteso a Bologna Ballou Jean-Yves Tabla, ala 17enne dei Montreal Impact, per uno stage di due-tre settimane.
Infine, sono con un incoraggiante segno positivo i dati relativi alle presenze al Dall’Ara in questa prima parte di stagione. Il dato degli abbonati (13.576 contro 12.734) aveva già fatto registrare 842 tessere in più rispetto allo scorso anno. Aggiungendo anche i tagliandi venduti, la media spettatori di quest’anno è 18.853 (sono stati 113.118 gli spettatori totali) mentre nelle prime sei giornate della scorsa stagione la media spettatori era stata di 16.856 (101.138 il dato totale): in media, dunque, quest’anno al Dall’Ara ad ogni partita vanno 2.000 persone in più.