Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Bologna-Cerci, può essere la volta buona. Nel mirino c'è anche Borini

RS, 13/12/2016

Sta per tornare Saputo, in programma un vertice di mercato ‒ La preparazione del Bologna in vista della gara con il Pescara scatterà ufficialmente questo pomeriggio con la ripresa degli allenamenti. Ci sarà da valutare Adam Masina, uscito in occasione del match con l’Empoli per una contusione al gluteo: le sue condizioni, in ogni caso, non preoccupano, e il terzino già oggi potrebbe allenarsi con il gruppo. Al match con gli abruzzesi assisterà anche il chairman Joey Saputo, atteso a Bologna nelle prossime ore. La presenza del magnate canadese sarà con ogni probabilità anche l’occasione per un vertice in vista del mercato di gennaio. I movimenti potrebbero riguardare difesa e attacco, premesso che – per le regole della lista – gli arrivi dovranno andare di pari passo con le cessioni. Da valutare, dunque, le posizioni di Anthony Mounier e Sergio Floccari. Nelle prossime ore sarebbero previsti nuovi contatti per Alessio Cerci. Previ controlli medici per fare il punto sulle condizioni del ginocchio, l’esterno andrà in scadenza a giugno con l’Atletico Madrid, dunque a livello economico l’operazione potrebbe non essere particolarmente onerosa.
L’obiettivo resta comunque quello di avere giocatori pronti, e tra i papabili resta Jonathan Biabiany. Sempre in casa Inter, tra i cosiddetti ‘scontenti’ c’è Gabigol: l’ingaggio da 3 milioni è comunque fuori portata e inoltre l’intenzione del giocatore sembra quella di tornare in Brasile. La pista potrebbe dunque diventare eventualmente percorribile solo se Gabigol cambiasse idea e decidesse di rimanere in Italia, e se l’Inter contribuisse al pagamento dell’ingaggio. Problema ingaggio – 2 milioni, nel caso specifico – anche per quanto riguarda Juan Manuel Iturbe. Nelle ultime ore è emerso anche il nome dell’under 21 Vittorio Parigini, attualmente al Chievo ma di proprietà del Torino. Mauricio Pinilla e Alberto Paloschi sembrano poi in uscita dall’Atalanta: sul primo c’è anche il Pescara, mentre per il secondo al momento la richiesta è di 5 milioni, e a meno che non si tratti sulla base del prestito la trattativa appare complicata. Sempre viva anche la pista che porta a anche Mauro Zarate.