Per Destro due settimane di stop

RS, 15/07/2016

Oggi la prima amichevole, si parte con il 4-2-3-1 ‒ Al quinto giorno di ritiro è arrivato il momento della prima amichevole per il Bologna, che questo pomeriggio affronterà una rappresentativa dello Sciliar. Tante le assenze previste, dagli infortunati Maietta, Acquafresca e Tabacchi (da valutare Verdi, ieri tenuto precauzionalmente a riposo) ai nazionali Pulgar e Krejci, attesi nelle prossime ore. E poi c’è Destro, che continua il suo programma per recuperare al meglio dall’infortunio al piede rimediato lo scorso 12 marzo contro l’Inter. L’attaccante salterà quasi certamente tutte e quattro le amichevoli in programma a Castelrotto, e sarebbe già una notizia positiva vederlo nei test che i rossoblù disputeranno in Austria, tra fine luglio e inizio agosto. Stando alle prove di ieri, oggi i rossoblù scenderanno in campo con il 4-2-3-1: questo è infatti il modulo che Donadoni ha provato anche ieri. Il tecnico ha schierato prima, Krafh, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Crisetig, Taider; Mounier, Brienza, Di Francesco; Calabrese e poi Mbaye, Rossettini, Cherubin, Masina; Donsah, Silvestro; Mounier, Brienza, Rizzo; Floccari.
È però anche il quinto giorno di cui non si hanno notizie di Amadou Diawara. Su di lui vige una sorta di silenzio stampa, visto che, dopo le parole chiare di capitan Gastaldello, i rossoblù non risponderanno più a domande sul suo conto. Intanto sembra essersi aperto un dialogo tra i dirigenti rossoblù e l’entourage del centrocampista. Per martedì prossimo è in programma un incontro con la Roma che potrebbe essere quello risolutivo per la cessione, in un’operazione che potrebbe vedere Umar Sadiq come contropartita. La Roma dunque è in vantaggio, anche se per il momento non si possono escludere ulteriori mosse da parte di Napoli e Valencia.