Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

RS, 15/09/2016

RS, 15/09/2016

Torna anche Donsah, Destro ancora a parte ma a Napoli vuole esserci ‒ La preparazione del Bologna in vista della gara di sabato sera contro il Napoli prosegue con gli occhi puntati sull’infermeria. Dopo Maietta e Rizzo, rientrati in gruppo un paio di giorni fa, ieri è tornato a lavorare con i compagni anche Donsah, ma al San Paolo il centrocampista andrà al massimo in panchina, non essendo ancora pronto per giocarsi una maglia da titolare. Destro ha invece lavorato a parte dopo il problema muscolare (pare un affaticamento) che lo aveva colpito già nelle ore precedenti al match contro il Cagliari: l’attaccante ha comunque lavorato con carichi crescenti e c’è ottimismo per il suo recupero, anche perché lo stesso bomber vuole fare di tutto per esserci. Il punto è che, con Floccari ancora non al meglio e Sadiq alle prese con l’infortunio alla caviglia, la situazione in attacco è molto delicata. Qualora alla fine della fiera Donadoni non se la sentisse di schierare Destro dal primo minuto contro il Napoli, c’è la soluzione del falso 9, ruolo in cui potrebbe essere impiegato Verdi o anche Mounier. In difesa il rientro di Maietta riapre di fatto il ballottaggio per il ruolo al fianco di Gastaldello, mentre in mediana c’è l’ormai nota abbondanza e di fatto sono in sei a contendersi i tre posti disponibili. Se non sabato, presto ci sarà comunque l’occasione di ricorrere al turnover, visto che la prossima settimana i rossoblù saranno poi impegnati con Sampdoria e Inter, prima della gara del 2 ottobre contro il Genoa che precederà la seconda sosta per le Nazionali.
Sabato il Napoli, dunque, prima tappa di questo ciclo di partite che daranno ulteriori risposte sulla crescita dei rossoblù. Non sarà, con ogni probabilità, la gara dei confronti a distanza con gli ex più freschi, Diawara e Giaccherini. Quest’ultimo, dopo l’infortunio muscolare patito appena arrivato sotto il Vesuvio e una piccola ricaduta, sabato dovrebbe comunque essere a disposizione ma difficilmente partirà dall’inizio. Il regista, che non era stato convocato per le prime due gare, è tornato in panchina per l’ultima gara in campionato con il Palermo e per l’impegno in Champions contro la Dinamo Kiev, senza però scendere in campo, dovendo recuperare la forma migliore dopo l’estate passata da desaparecido con il Bologna, in cui pare si sia allenato con un preparatore personale per poi essere avvistato a Milano e prima ancora in Guinea, nella sua città Natale. A proposito della gara con i partenopei, è probabile che segua il gruppo anche Antonio Mirante, che è di Castellammare di Stabia e resta in attesa di riprendere (gradualmente e parallelamente ad ulteriori esami di controllo) ad allenarsi.