Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Esercitazioni tecniche e intenso lavoro atletico per i rossoblù

RS, 15/11/2016

Da oggi entra nel vivo la preparazione in vista del Palermo. C’è da invertire il trend in casa ‒ Con la ripresa degli allenamenti fissata per questa mattina, inizia ad entrare nel vivo la preparazione del Bologna in vista della gara di domenica prossima contro il Palermo. Donadoni riavrà infatti a disposizione alcuni giocatori impegnati con le Nazionali, vedi Saphir Taider, Ibrahima Mbaye, Marios Oikonomou, Vasilis Torosidis e Blerim Dzemaili. Dopo la gara di ieri con l’Under 21, in cui peraltro entrambi sono partiti titolari contro la Danimarca, sono attesi al rientro anche Adam Masina e Alex Ferrari. L’undici anti-Palermo inizierà dunque a prendere forma e tra i primi nodi da sciogliere c’è quello del modulo, visto che Donadoni può scegliere se confermare il 4-3-3 oppure apportare qualche variante, considerando anche le assenze in attacco. Con Torosidis recuperato è ballottaggio sulle corsie esterne di difesa, così come c’è da capire chi tra Ferrari e Oikonomou affiancherà Gastaldello al centro della difesa. Dal capitano rossoblù, peraltro, si attende un pronto riscatto dopo un inizio di stagione segnato dalle due espulsioni costate complessivamente tre giornate di squalifica. Gli osservati speciali di questa settimana saranno Mimmo Maietta e Mattia Destro. C’è da capire se, almeno in extremis, il difensore potrà essere a disposizione contro il Palermo, mentre per quanto riguarda l’attaccante l’obiettivo è migliorare la condizione dopo il rientro, contro la Roma, seguito alle tre settimane di stop per il problema al polpaccio. Il tutto mentre si resta ancora in attesa del nulla osta per Antonio Mirante.
Il Bologna avrà anche l’obiettivo di invertire il recente ruolino di marcia al Dall’Ara. Il gruppo di Donadoni, tra le mura amiche, era partito decisamente bene, con tre vittorie nelle prime tre gare interne della stagione contro Crotone, Cagliari e Sampdoria: nove punti, cinque gol fatti e uno solo subito. Nelle ultime tre partite in casa sono invece arrivate due sconfitte contro Genoa e Fiorentina e il pareggio con il Sassuolo: un solo punto, un gol fatto e tre subiti. Considerato che i prossimi due impegni, per i rossoblù, saranno in casa, il Dall’Ara dovrà tornare ad essere il fortino che era a inizio stagione.
A tal proposito, sono già 18 mila le presenze certe (tra abbonati e biglietti venduti) per domenica prossima contro il Palermo, e in tribuna dovrebbe esserci anche il chairman Joey Saputo. L’ufficialità si avrà nelle prossime ore, ma il patron rossoblù potrebbe arrivare in città anche per far sentire la sua vicinanza alla squadra in un momento delicato della stagione. Saputo, inizialmente, avrebbe dovuto presenziare al match contro l’Atalanta, ma potrebbe dunque anticipare di una settimana. Sul tavolo, naturalmente, non solo la squadra ma anche altri temi. Uno, ormai noto, è quello del restyling del Dall’Ara, così come inizia ormai ad avvicinarsi il mercato di gennaio. Saputo potrebbe poi presto essere chiamato ad affrontare anche alcune questioni a livello societario, visto che i contratti dell’attuale management rossoblù vanno in scadenza a giugno 2017.