Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

RS, 17/11/2016

RS, 17/11/2016

Per Saputo ennesima full immersion a Casteldebole. Maietta tenta il recupero, piccolo intervento per Krejci ‒ È stata, come al solito, una full immersion negli uffici di Casteldebole la prima giornata a Bologna di questa nuova visita in città del chairman Joey Saputo. L’imprenditore italo-canadese è arrivato ieri mattina in città e si è presentato al centro tecnico intorno a mezzogiorno. Quindi ha pranzato al Niccolò Galli e, fino alle 18, quando ha lasciato il centro tecnico, è stato un susseguirsi di incontri e riunioni. Il pomeriggio, in particolare, è stato dedicato a un lungo colloquio con l’a.d. Claudio Fenucci e, sempre ieri, Saputo avrebbe anche avuto modo di incontrare Roberto Donadoni e il suo staff oltre al d.s. Riccardo Bigon. Tanti i temi in agenda, anche se potrebbe non essere previsto, in questi giorni, un incontro con l’amministrazione sul tema restyling del Dall’Ara.
Mentre Saputo veniva relazionato sui vari aspetti economici e finanziari, la squadra, sul campo, ha portato avanti la preparazione in vista della gara di domenica contro il Palermo. Ladislav Krejci è rientrato dalla Nazionale con un occhio bendato e accompagnato dalla fidanzata: l’allarme è durato giusto il tempo che il club precisasse che si è trattato di un intervento per rimuovere una piccola cisti dalla palpebra. Krejci dovrebbe togliere in queste ore la benda e poi tornare, tra oggi e domani, ad allenarsi regolarmente con il gruppo. Lo stesso vale per Saphir Taider, che ieri ha lavorato a parte ma che sta smaltendo l’influenza. Buone notizie arrivano anche da Mimmo Maietta: lasciando Casteldebole, il difensore ha fatto sapere di stare bene a di essere eventualmente pronto per il match con il Palermo: oggi e domani le condizioni del ginocchio verranno testate nuovamente, quindi se ne saprà di più sulla sua presenza contro i rosanero. Non solo. Presto dovrebbe essere annunciato anche il rinnovo del contratto dello stesso numero 20, che scade a giugno e che verrà prolungato di un’altra stagione.
Nei prossimi giorni proseguiranno anche i colloqui per il rinnovo di Alex Ferrari, che intanto continua ad essere seguito da Udinese e Sassuolo. L’altro azzurrino rossoblù, Adam Masina, pare invece nel mirino dell’Inter di Stefano Pioli: lunedì a Bergamo era stato infatti avvistato un osservatore nerazzurro, ma il Bologna non ha intenzione di intavolare trattative in questo momento. Nei gironi scorsi era poi emerso l’interesse di Inter e Roma per Krejci, e ora all’elenco c’è da aggiungere anche il Milan, che per arrivare all’esterno potrebbe offrire 8 milioni: il Bologna, anche in questo caso, non sembra intenzionato a trattare. Riccardo Bigon, dal canto suo, segue il giovane rumeno Andrei Ivan, così come potrebbero tornare d’attualità i nomi di Alessio Cerchi, Juan Manuel Iturbe e Omar El Kaddouri.