Bologna in striscia utile con la Samp dal 2003, l'anno scorso al Dall'Ara show di Verdi

RS, 18/02/2017

Ultimi ballottaggi anti-Inter. E c’è da mettere freno alle sconfitte casalinghe ‒ Continua a prendere forma il Bologna che domani al Dall’Ara affronterà l’Inter, anche se sulla carta qualche ballottaggio resiste ancora. C’è innanzitutto da delineare chi tra Antonio Mirante e Angelo Da Costa andrà tra i pali, visto che, dopo essere rientrato in gruppo nelle ultime ore, il numero 83 si può considerare a disposizione. Probabile che la scelta sia anche figlia di un confronto tra gli stessi due portieri (legati da profonda amicizia) e il preparatore Luca Bucci. Su tre quarti della difesa – ovvero Marios Oikonomou e Vasilis Torosidis al centro, Adam Masina a sinistra – non ci sono dubbi, mentre per quanto riguarda la fascia destra Emil Krafth è in vantaggio nel ballottaggio con Ibrahima Mbaye.
In mediana l’abbondanza permette poi ampia possibilità di scelta: con l’intoccabile Blerim Dzemaili, in cabina di regia Donadoni ha provato in questi giorni sia Federico Viviani che Erick Pulgar, che al momento sembra leggermente in vantaggio. L’altro posto, Godfred Donsah permettendo, dovrebbe essere di Adam Nagy. In avanti sembra perdere quota l’ipotesi del cosiddetto ‘tridente leggero’ formato da Simone Verdi falso centravanti supportato da Federico Di Francesco e Ladislav Krejci. L’attacco dovrebbe essere invece sulle spalle di Bruno Petkovic, con Verdi e Krejci a supporto. Proprio contro l’Inter si profila dunque un Bologna internazionale, che avrò il compito di invertire la tendenza dopo le tre sconfitte consecutive. Il ruolino di marcia degli ultimi due anni racconta di 14 sconfitte in casa su 31 partite. I numeri di Donadoni, invece, vedono 26 partite giocate in casa con 9 vittorie, 7 pareggi e 10 sconfitte, 30 reti fatte e 31 subite. Intanto saranno almeno 28 mila, domani, i presenti al Dall’Ara.
Allargando gli orizzonti rossoblù, nelle prossime ore (salvo colpi di scena inattesi) arriverà a Simone Verdi la chiamata per lo stage della Nazionale che si terrà dal 20 al 22 febbraio a Coverciano. Daniele Gastaldello fa invece parte dell’elenco dei delegati comunicati dall’Assocalciatori che il 6 marzo saranno chiamati a votare il prossimo presidente della FIGC.