Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Sette giocatori del Bologna convocati in Nazionale per le qualificazioni ai Mondiali 2018

RS, 18/07/2016

Diawara, pronta la richiesta danni. E al suo posto potrebbe essere provato Pulgar ‒ Entrano in ballo gli avvocati nel rapporto tra Amadou Diawara e il Bologna. In estrema sintesi, la vicenda è questa. Nei giorni scorsi il club aveva contattato il medico che aveva firmato il certificato che il giocatore aveva fatto arrivare in sede. Nel documento, si fa riferimento alla necessità di alcuni farmaci e si indica una prognosi di quindici giorni. Contattato per l’appunto dal Bologna, il medico ha spiegato che la patologia non è comunque incompatibile con l’attività sportiva. Diawara, quindi, può allenarsi. Da qui la comunicazione del club: o il giocatore si presenta in ritiro a strettissimo giro di posta o si andrà in tribunale, segnatamente davanti al Collegio Arbitrale. In ballo la possibilità di chiedere un risarcimento danni dai 5 ai 10 milioni di euro che si fonda su tre aspetti: il danno d’immagine per il club, il deprezzamento del cartellino e il ritardo nella preparazione, con quel che ne consegue. Ovviamente resta l’ipotesi della cessione, e domani se ne potrebbe sapere di più visto l’incontro che è in agenda con la Roma.
Ma chi prenderà il suo posto? Le ipotesi sono due: o affidarsi a un vero e proprio regista (in sostanza, via un giocatore e ne arriva un altro nello stesso ruolo, con le stesse caratteristiche) o apportare qualche novità tattica. La prima ipotesi aveva portato a seguire Luca Cigarini (che però pare vicino alla Sampdoria), Mirko Valdifiori (che però potrebbe non convincere fino in fondo) e ora, all’ipotesi Federico Viviani del Verona. Nell’attesa, Donadoni ha provato il 4-2-3-1, alternando davanti alla difesa, Crisetig, Donsah, Taider e Silvestro. Ora ha un’arma in più, ovvero provare nei due davanti alla difesa Erick Pulgar, che peraltro in quella posizione ha già giocato, dopo aver fatto anche il difensore centrale e la mezzala.