Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Due-tre settimane di stop per Di Francesco

RS, 18/10/2016

Confronto e doppio allenamento: sarà una ripresa intensa. Verdi e Di Francesco, stage in Nazionale?  ‒ Archiviato il giorno di riposo concesso dopo la gara con la Lazio, in casa Bologna scatta oggi la ripresa in vista del match di domenica prossima contro il Sassuolo. Una ripresa che si preannuncia particolarmente intensa, perché in programma c’è non solo la doppia seduta d’allenamento ma anche un più che probabile confronto tra tecnico e squadra. Non tira aria di processi ad personam, ma Donadoni potrebbe ripetere, con toni più decisi, quanto già detto domenica circa l’importanza di restare dentro al match, soprattutto mentalmente, per tutta la sua durata. Quello segnato dalla Lazio (seppure il rigore non ci fosse) è il sesto gol, sui 12 totali, che i rossoblù hanno incassato negli ultimi 15 minuti. E peraltro quelli contro Genoa e la stessa Lazio sono costati 3 punti (un pareggio diventata sconfitta e una vittoria diventata pareggio). Di contro è uno solo (che però è valso tre punti contro il Crotone) il gol segnato dal Bologna negli ultimi 15 minuti.
Sul fronte infermeria, oggi Emil Krafth verrà sottoposto ad alcuni esami per chiarire l’entità dell’affaticamento muscolare rimediato nel riscaldamento dell’Olimpico. Donadoni riavrà poi Vasilis Torosidis e Blerim Dzemaili, che ha scontato il turno di squalifica, mentre per Mattia Destro e Antonio Mirante il rientro indicativo è fissato in concomitanza con la prossima sosta di campionato: l’attaccante potrebbe (il condizionale è d’obbligo, per ora) comunque rientrare con la Fiorentina. In ogni caso, presto Donadoni potrebbe avere ampia possibilità di scelta. Domenica mancherà ancora Daniele Gastaldello, che sconterà la seconda e ultima giornata di stop, e al momento tutto lascia ipotizzare che Helander sarà confermato al fianco di Maietta. A destra il tecnico ha comunque avuto risposte soddisfacenti da Mbaye e – al netto delle condizioni, da valutare, di Krafth – ci sarà dunque a disposizione anche il già citatoTorosidis.
Infine, buone notizie in ottica azzurra per Simone Verdi e Federico Di Francesco. Il c.t. Giampiero Ventura, intervenuto ieri su Radio Uno, ha parlato degli stage, spiegando: «Voglio ragazzi di 21-23 anni, quelli di grande prospettiva in attesa di far parte della Nazionale che mi auguro giocherà i Mondiali. Sono stati concessi, inizieremo a novembre con quei giocatori giovani. Lì potrò modificare il modo di stare in campo, chiamando ragazzi come Verdi, Di Francesco e Calabria. Più che Under 21, direi Under 24…».

Foto: Getty Images