Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

RS, 20/07/2016

Sulla destra Krafth scalpita. Nuovi contatti per Diawara prima di partire per Montreal ‒ Dopo i colloqui dei giorni scorsi, è destinato a riprendere in queste ore il dialogo con la Roma per Amadou Diawara, peraltro alla vigilia del viaggio a Montreal, da Joey Saputo, dell’ad Claudio Fenucci e del ds Riccardo Bigon. Il centrocampista è arrivato ormai all’undicesimo giorno di latitanza e a questo punto la data segnata in rosso sul calendario è quella della partenza per il ritiro in Austria. Il Bologna, che di certo lo multerà, per ora non sembra propenso a intraprendere azioni più forti, anche per non asprire ulteriormente la situazione. Nel certificato che ha fatto arrivare Diawara all’indomani del forfait alla partenza per il ritiro, sono indicati 15 giorni di prognosi. A quel punto il giocatore ha due possibilità: o farseli prorogare, ma verosimilmente servirà un’altra visita medica che lo stabilisca, o presentarsi a Bologna e iniziare gli allenamenti. Il tutto, ovviamente, mercato permettendo, perché la Roma è in questo momento in pole, ma ci sarebbero almeno un altro paio di club stranieri interessati. Se il Bologna lo vendesse all’estero, dovrebbe poi corrispondere il 20% della cessione al San Marino, cosa che invece non avverrebbe in caso di cessione in Italia. Il tutto, fermo restando che dovrà poi essere trovato l’accordo con il giocatore per l’ingaggio.
Il Bologna avrebbe individuato qualche giocatore per sostituirlo, ma nell’elenco non figurerebbe comunque Mirko Valdifiori. Per ora Donadoni sta alternando in quel ruolo Pulgar e Nagy, ma più avanti in un ruolo così importante come quello in cabina di regia potrebbe esserci bisogno di più esperienza. A proposito di centrocampo, su Lorenzo Crisetig, oltre a quello di Empoli e Malaga, c’è da registrare l’interesse del Crotone. In attacco, invece, è spuntata l’ipotesi Pinilla, ma per ora non c’è alcuna trattativa. In difesa, da giorni si parla del possibile biennale che il Genoa sarebbe pronto ad offrire a Luca Rossettini, ma al momento nulla è ancora arrivato sul tavolo del Bologna, e anzi Donadoni apprezza particolarmente il giocatore, peraltro in grado di giocare sia al centro che a destra. Il Bologna lo ha pagato 2.5 milioni e di certo vorrà rientrare, eventualmente, della cifra.
A proposito di fascia destra, tra i giocatori che sono più in forma in questo periodo (lo dicono gli allenamenti in campo, ma lo dicono anche i test atletici a cui i rossoblù sono stati sottoposti) c’è Emil Krafth. Donadoni non manca di dargli suggerimenti (per ora in inglese, ma l’esterno sta studiando l’italiano) per farlo entrare sempre più nel vivo del gioco. Dopo la scorsa stagione con cui ha dovuto fare i conti con diversi guai fisici, Krafth ora è pronto per dire la sua e per contendere a Ibrahima Mbaye la maglia da titolare.